BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu 2013: seconda rata seconda casa scadenza 16 Dicembre. Chi, quando, come deve pagare

Calcolo Imu seconda casa: come fare e come pagare



Ancora qualche giorni e i contribuenti italiani possessori di case saranno chiamati a versare la seconda Imu: i Comuni hanno pubblicato le loro aliquote definitive ed è ora tutto pronto per l’appuntamento di lunedì 16 dicembre. Lunedì prossimo devono pagare i proprietari delle abitazioni principali di lusso (cat. A/1, A/8, A/9); i terreni agricoli incolti o in affitto; di ex abitazione anziani in casa riposo o residenti all’estero sfitta, salvo delibera comunale contraria;  o seconde case; pertinenze di seconde case; uffici A/10, negozi, depositi, fabbricati strumentali, aree fabbricabili.

Per le abitazioni (cat. A tranne A/10) e pertinenze (cantine e soffitte cat. C2), box e autorimesse (C/6), tettoie (C7) si applica il moltiplicatore 160 (x 160) alla rendita  catastale maggiorata del 5%. Per uffici e studi, banche e assicurazioni si applica il moltiplicatore 80 (x 80) alla rendita  catastale maggiorata del 5%.

Per i negozi si applica il moltiplicatore 55 (x 55) alla rendita  catastale maggiorata del 5%. Per i terreni, agricoli e non, si applica il moltiplicatore 135 (x 135) sul reddito dominicale maggiorato del 25%. Per opifici, alberghi e teatri (cat. D escluso D/5)  si applica il moltiplicatore 65 (x 65) alla rendita  catastale maggiorata del 5%.

Per pagare l’Imu si può utilizzare il modello F24 ordinario o semplificato, o il bollettino postale. Per sapere quanto pagare di Imu, bisognerà ricalcolare l'intera imposta per il 2013 con le nuove aliquote, sottrarre quanto pagato in acconto e saldare la differenza entro il 16 dicembre.

Per calcolare l’Imu si può usare il seguente calcolatore

http://www.webmasterpoint.org/programmazione/programmazione/come_fare/calcolo-imu-saldo-seconda-rata.html

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il