BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Speciali (PAS): le novità della settimana

Come procede l’organizzazione dei corsi dei nuovi Tfa Speciali: situazione elenchi per Regione ed ammessi. I problemi della Basilicata



Continuano ad arrivare novità per quanto riguarda l’organizzazione dei corsi dei nuovi Tfa Speciali che, secondo quanto annunciato, dovrebbero prendere il via il prossimo mese di gennaio 2014. Ma per il ritardo di alcune regioni nella compilazione degli elenchi degli ammessi, l’inizio dei corsi potrebbe slittare anche a febbraio o marzo 2014. Le ultime notizie riportano che il Lazio ha reso note le integrazioni dell’elenco degli ammessi, la Lombardia ha completato gli elenchi, ed anche Calabria, Toscana e Liguria hanno comunicato gli elenchi degli ammessi ai corsi dei nuovi Tfa Speciali.

In Toscana è comunque  in corso l’accertamento del possesso dei requisiti previsti, per cui l’elenco potrà subire variazioni, non saranno inoltre attivati i corsi per infanzia e primaria. La classe A033 potrà essere attivata solo presso l’Ateneo di Pisa, che ha le professionalità necessarie per attivare i percorsi relativi a tutte le classi di concorso della scuola secondaria.

Al momento la Calabria è l’unica regione ad avere candidati ammessi con riserva ai Percorsi Speciali Abilitanti. In Liguria, i candidati ammessi e quelli esclusi che intendono presentare reclamo, che hanno dichiarato nell’istanza servizio presentato in istituti paritari o in centri di formazione professionale, dovranno compilare il modulo online allegato, entro e non oltre il 5 gennaio 2014.

Anche in Piemonte, come in Toscana e Sardegna, le Università hanno confermato la contrarietà all'attivazione dei corsi per infanzia e primaria. In Sardegna, inoltre, sono stati pubblicati gli elenchi provvisori di ammessi, quelli che risultano privi dei requisiti richiesti e anche quelli che hanno rinunciato a partecipare al Pas.

Problemi, infine, in Basilicata, dove l’Università non ha ancora dato risposte sull’attivazione dei corsi per i Pas. Non sono state, infatti, comunicate notizie della pubblicazione del Bando finalizzato al conseguimento del titolo di sostegno per i docenti già abilitati; e dell’organizzazione dei corsi Tfa Speciali rivolti ai precari con 3 anni di servizio nella scuola. Ciò significa che se il lavoro dell’Università dovesse ancora ritardare, sarebbe compromessa per gli aspiranti docenti la possibilità di conseguire l’abilitazione nei tempi utili per l’inclusione nelle relative graduatorie.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il