BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere gli aggiornamenti da Business Online gratis sul tuo indirizzo di posta elettronica.

OK

Cerca

Cerca tra i nostri articoli

OK


Chiudi

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?



Aggiungici alle tue cerchie (clicca su Segui):

Tares: scadenza pagamento tassa rifiuti tra 24-30 Gennaio 2014 se lettere in ritardo. No multe

Prorogato il termine di scadenza del pagamento della Tares sui rifiuti: prima scadenza non rispettata. Tempi troppo stretti da rispettare. Nuove date


Da Torino a Milano, Bologna, Roma, Napoli, Palermo, Cagliari: è stato prorogato il termine di pagamento della nuova tassa sui rifiuti Tares, che si potrà pagare fino alla fine del mese di gennaio. A comunicarlo, tra gli altri, anche il Comune di Cagliari che ha reso noto che ‘Il Servizio Tributi informa che la scadenza del pagamento dell'ultima rata della Tares è prorogata al 24 gennaio 2014.

Fino a tale data sarà possibile recarsi presso gli uffici del servizio, in via Sauro 23, per ottenere informazioni e chiarimenti sui bollettini. La proroga varrà sia per la quota comunale, sia per la maggiorazione statale’. Nessuna sanzione, dunque, al momento per chi non ha pagato la tassa lo scorso 16 dicembre.

Anche in questo caso, i Comuni dovranno inviare ai contribuenti il modello precompilato di pagamento del tributo per effettuare solo tramite modello F24 o per il ccp, con gli importi separati di maggiorazione e tariffa comunale. La Tares si compone di due elementi: una quota determinata sulla base del costo del servizio di gestione dei rifiuti, riferito agli investimenti per le opere ed i relativi ammortamenti; e una quota rapportata alla quantità di rifiuti conferiti, al servizio fornito e all’entità dei costi di gestione.

Il tributo sui rifiuti peserà soprattutto nei Comuni che non hanno replicato la Tarsu impiegata fino allo scorso anno e che quindi assestano rincari pesanti soprattutto agli esercizi commerciali. Per il Comune di Roma il cui Dipartimento delle Entrate si è reso conto che considerando i tempi limitati non riuscirà ad inviare le lettere con i bollettini precompilati entro fine anno, quindi ha deciso di concedere ai contribuenti tempo fino al 31 gennaio 2014 per pagare.

 




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il 03/01/2014 alle ore 11:10