BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Milleproroghe 2014: novitÓ e leggi ufficiali approvate. Scadenze con proroga, social card e sfratti

In vigore dal primo gennaio le misure del decreto Mille proroghe: cosa prevede e nuove scadenze per diversi adempimenti. Quali sono e date



E' in vigore dal primo  gennaio 2014 il decreto milleproroghe che differisce circa 60 termini in scadenza il 31 dicembre scorso che vanno dagli sfratti per le categorie disagiate al rifinanziamento della social card, alla possibilità per gli alluvionati della Sardegna di pagare i tributi sospesi senza applicazione di sanzioni e interessi tra il 24 gennaio e il 17 febbraio 2014.

Il decreto milleproroghe tra le misure prevede anche il rifinanziamento della social card, rifinanziata appunto con 35 milioni di euro per, così come la proroga del contratto del servizio integrato della carta acquisti, sottoscritto il 24 marzo 2010, almeno fino al perfezionamento del contratto con il nuovo gestore.

Prorogata la sospensione degli sfratti per le categorie disagiate, fino al prossimo 30 giugno, dei provvedimenti di rilascio degli immobili per finita locazione per quei contribuenti con reddito annuo inferiore a 21mila euro e residenti in comuni capoluogo di provincia. Tra le altre proroghe, slitta al 30 giugno 2014 il termine per affidare gli interventi sugli edifici scolastici, in particolare per l’affidamento degli interventi di bonifica delle scuole dove è stato trovato amianto; al 28 febbraio 2014 la proroga dei termini per le procedure semplificate nella riorganizzazione dei ministeri, a partire dalle direzioni generali e dai dipartimenti, nonché degli uffici di diretta collaborazione dei ministri; al 30 giugno 2014 il rinvio del decreto per definire le modalità di reclutamento negli atenei e per definire gli indicatori da utilizzare per la contrazione di forme di indebitamento da parte delle università.

Prorogata sempre al 30 giugno 2014 la sospensione dei provvedimenti esecutivi di rilascio per finita locazione nei confronti di conduttori con 21mila euro di reddito e residenti nei capoluoghi di provincia e ad alta densità; al 31 dicembre 2014 la validità delle graduatorie per le assunzioni nella Pa; e al 31 dicembre 2014 la proroga del taglio del 10% ai compensi e ai gettoni corrisposti dalla pubblica amministrazione e dalle autorità indipendenti per la partecipazione a organi collegiali e consigli di amministrazione; e la proroga dell’aggiornamento al tasso di inflazione dei diritti aeroportuali, l’adeguamento del parco veicolare delle autoscuole, i corsi di salvamento acquatico e il noleggio con conducente.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il