BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mini Imu: chi, quando, come deve pagare. Scadenza 24 Gennaio 2014 e lista città con conguaglio prima

Mini Imu da versare entro il 24 gennaio 2014 nei Comuni dove è stata aumentata l'aliquota rispetto al 4 per mille. Comuni coinvolti, comuni esentati e come calcolarla



Proprietari di prime case beffati: chi non ha infatti pagato l’Imu sulla prima casa lo scorso 16 dicembre, dovrà pagare la mini Imu sulla prima abitazione se risiede nei Comuni italiani dove nel 2014 l’aliquota sulla prima casa sia stata alzata rispetto al limite del 4 per mille. I proprietari di una prima casa di un comune con aliquota superiore a tale soglia dovranno pagare l'Imu e quindi dovranno affrontare un calcolo del saldo in relazione all'eccedenza rispetto al 4 per mille: a Milano, per esempio, i cittadini dovranno pagare il 40% dell'extragettito derivante dalla percentuale di aliquota superiore allo 0,4% (il massimo è dello 0,6%).

Tra i Comuni coinvolti Milano, Napoli, Caltanissetta, Caserta, Brescia, Potenza, Catanzaro dove l’aliquota sulla prima casa è al 6 per mille; a Roma l’aliquota è al 5 per mille mentre a Torino l’aliquota sulla prima casa è stata fissata dal comune al 5.75%.

Esenti dal pagamento della mini Imu 2014 sulla prima casa i seguenti Comuni: Firenze, Udine, Cagliari, Taranto, Trapani, Lecce, Venezia e Como.

Complessivamente, i Comuni in cui si pagherà la mini Imu 2014 sulla prima casa sono 2500 e per conoscere dettagliatamente tutti i comuni in cui dovrà essere pagata la tassa e quanto si possono consultare il sito del ministero delle finanze e quello del comune di residenza. La mini Imu 2014 sulla prima casa dovrà comunque essere pagata entro il 24 gennaio 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il