BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Letta ultime notizie: cambiamenti possibili se lascia Ministro Giovannini

Possibili nuovi cambiamenti alle pensioni con sostituzione del ministro Giovannini. Il premier Letta pensa a rimpasto. I nomi che rischiano. Chi potrebbe subentrare?



Probabile rimpasto al governo in vista di possibili nuove elezioni: è lo stesso premier Enrico Letta a voler accelerare a tal punto da essere pronto addirittura ad un Letta bis. In questa operazione di ‘rimpasto’ generale, l’ex segretario della Cgil Guglielmo Epifani potrebbe subentrare all’attuale ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, mentre resta ancora da capire chi potrebbe essere il più adatto a prendere il posto di Flavio Zanonato, titolare dello Sviluppo Economico. 

Due poi i nomi che circolano in questi giorni: uno è quello del segretario del Psi, il toscano Riccardo Nencini, in ottimi rapporti con Letta, che potrebbe subentrare allo Sport e alle Pari Opportunità o all’Integrazione dove Cecile Kyenge potrebbe decidere di lasciare, si vocifera nel Pd, “un po’ perché sotto pressione, un po’ perché inadeguata”.

Il secondo nome è quello del presidente di Centro democratico, Bruno Tabacci, che potrebbe invece prendere il posto dell’attuale ministro dell’Agricoltura, Nunzia De Girolamo (NCD). Considerando, dunque, che, per motivi diversi, sono Fabrizio Saccomanni, Enrico Giovannini e Flavio Zanonato a rischiare il posto, titolari rispettivamente dei ministeri di Economia, Lavoro e Sviluppo economico, il segretario del Pd, Matteo Renzi, spiega che “Il problema non è Saccomanni, il problema è la forma mentis burocratica. È la politica che non decide e non agisce”.

Ciò che si spera è che il cambiamento al vertice del ministero del Lavoro, con la sostituzione di Enrico Giovannini, possa apportare novità e cambiamenti importanti soprattutto per quanto riguarda il tema caldo delle pensioni che se finora sono state modificate in parti relative, necessitano di una vera e propria nuova riforma perché il nostro sistema previdenziale non precicipiti e faccia precipitare lavoratori e pensionati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il