BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ferrari: il nuovo nome della Formula 1 deciso online dai tifosi. Come fare a votare e sceglierlo

Quale sarà il nome della prossima Ferrari? Saranno i tifosi a scegliere. La decisione resa note il prossimo 24 gennaio alle 12:30. Le proposte tra cui decidere



F14T, F14 Maranello, F14 Scuderia, F166 Turbo e F616: sono questi i nomi designati per il sondaggio per la scelta del nome della nuova monoposto di Formula 1 per la stagione 2014. Nei primi tre è presente il numero 14 in riferimento all’anno. La T in F14 T è relativa al ritorno del turbo mentre Maranello e Scuderia sono due denominazioni già parte della tradizione del Cavallino.

F166 Turbo fa esplicito riferimento alla cilindrata del nuovo V6 da 1.6 litri e al numero di cilindri, così come la variante F616. Il nome dovrà essere scelto dai tifosi, online, e sarà reso noto il 24 gennaio alle 12:30 mentre il giorno successivo saranno diffuse le prime immagini della vettura, insieme a video delle caratteristiche tecniche.

Tramite gli hashtag #askStefano, #askAlo, #askKimi i tifosi sui social network Twitter e Facebook potranno porre le loro domande al team principal Stefano Domenicali e ai piloti Fernando Alonso e Kimi Raikkonen.

Dalla Ferrari infatti spiegano ‘Dalla Ferrari  tifosi non avranno soltanto la possibilità di lasciare il loro segno sull’avventura della Scuderia nel 2014 ma potranno, sempre attraverso il sito e i canali di social network, anche porre le loro domande al Team Principal Stefano Domenicali e ai due piloti ufficiali utilizzando gli hashtag #askStefano, #askAlo e #askKimi. Alle domande più interessanti e stimolanti risponderanno i protagonisti in un video che sarà pubblicato sempre nella giornata di sabato 25 gennaio»

Dove vedere la Formula 1 in streaming live? Su quali siti web e link?. Scopri su quali siti web puoi seguire lo streaming live in modo completamente gratuito e legale. Tutti i metodi per vedere la Formula 1 fuori casa, in movimento anche in HD.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il