BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Mini Imu, Tari, Imu, (IUC 2014): scadenze ufficiali stabilite. Chi, come, quando deve pagare

Mini Imu e maggiorazione Tares in pagamento il 24 gennaio; 16 giugno appuntamento con Imu e Tasi: le date per versare le nuove tasse sulla casa. Cosa sono e quanto bisognerà pagare



Definite le scadenze ufficiali di pagamento delle nuove tasse per la casa: si parte il 24 gennaio con il pagamento della mini Imu, piccola stangata riservata ai proprietari di prime case e terreni agricoli residenti in quei Comuni che hanno innalzato l’aliquota base Imu dal 4 al 5 o addirittura 6 per mille. Andrà il versato il 40% della differenza ottenuta tra il calcolo dell’imposta Imu con aliquota statale, e detrazioni comprese, e aliquota comunale, sempre considerando le detrazioni previste.

Si potrà pagare la mini Imu con bollettini postali o compilando il modello F24. Il 24 gennaio sarà anche la data di pagamento per la maggiorazione standard della Tares, a meno che il versamento non sia stato già effettuato entro il 2013. Con il debutto, poi, della Iuc, imposta unica comunale, appuntamento con il pagamento di Imu, Tari sui rifiuti, e Tasi sui servizi indivisibili.

Per il versamento Imu, sul patrimonio immobiliare, le date restano sempre quelle del 16 giugno e 16 dicembre; mentre per la Tari e la Tasi, per cui sono ugualmente previste due rate a scadenza semestrale, i termini sono stabiliti da ciascun comune in maniera anche differenziata fra i due tributi.

Slittata per la Tasi la prima rata di pagamento che era in programma per oggi, giovedì 16 gennaio, la scadenza è stata prorogata al prossimo 16 giugno.

Ma per questa imposta restano ancora da definire le aliquote di pagamento, e questo compito, come stabilito qualche giorno fa dal governo, sarà affidato ai Comuni che avranno libertà di innalzarle anche al massimo, per poter così concedere maggiori detrazioni alle famiglie meno abbienti e alle famiglie più numerose.

Per determinare quanto versare di Mini Imu si può usare il seguente calcolatore semplcie e gratuito che stampa anche i modelli F24 per il pagamento utilizzando le aliquote e le detrazioni di tutti i comuni dove occorre pagare:

http://www.webmasterpoint.org/programmazione/programmazione/come_fare/calcolo-imu-saldo-seconda-rata.html

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il