BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Speciali (PAS): permesso di studio a tutti di 150 ore. Inizio corsi e iscrizioni. Ancora novità.

Il sindacato Gilda chiede per tutti i candidati le 150 di ore di permesso per diritto allo studio: gli elenchi degli ammessi nelle varie Regioni



Dopo Liguria, Lombardia, Piemonte, Umbria, arrivano nuove notizie sull’avvio dei corsi dei nuovi Tfa Speciali anche da Basilicata, Marche ed Emilia Romagna.

Se, infatti, come comunicato, inizieranno nella Regione Liguria i primi corsi per i nuovi Tfa Speciali, ribattezzati Pas, tanto che è tutto pronto a Genova, dove l’inizio lezioni è fissato per i prossimi 25 e 26 gennaio 2014 presso l'Università e il percorso durerà in tutto fino a giugno; in Lombardia, l'Università ha reso noto che, a causa dell'elevato numero di iscritti, il Pas per la classe di concorso A345 si svolgerà in più annualità e i candidati delle classi A030, A032, A039, A043, A059, A245; A345, A445, A050 saranno suddivisi in due annualità; mentre in Umbria si attendono definizioni delle modalità di attivazione dei corsi Pas, soprattutto per quelli per la scuola dell'infanzia e per la scuola primaria e per altre classi di concorso, e il Piemonte ha reso noto l’elenco dei candidati ammessi ai prossimi Pas.

Anche la Basilicata ha comunicato gli elenchi definitivi degli ammessi/esclusi ai prossimi Pas, mentre l’Accademia Belle arti Venezia avvierà i corsi a metà febbraio, e le Marche hanno aperto la possibilità di frequentare i Pas presso le proprie università anche ai candidati delle altre regioni.

Definita anche l’offerta formativa in Emilia Romagna ma nell'elenco delle sedi universitarie che avvieranno i corsi per i nuovi Tfa Speciali nelle regione non sono inserite le classi di concorso per le quali le Università non hanno ancora formalizzato la disponibilità, come infanzia e primaria, o per le quali si sta approfondendo le condizioni per l'attivazione, in ambito regionale o interregionale. In questo contesto, il sindacato Gilda ha chiesto che a tutti i candidati siano concesse le 150 di ore di permesso per diritto allo studio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il