BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mini Imu 2013: guida al calcolo, compilazione F24, pagamenti, aliquote comuni e detrazioni

Da Milano a Torino, Roma, Bologna, Napoli, Genova, Catania: i Comuni che hanno innalzato l’aliquota Imu 2012. Come pagare la mini Imu: calcolo e data scadenza 24 gennaio



Avevano tirato un sospiro di sollievo lo scorso tutti i proprietari di prime case e terreni agricoli quando il governo aveva comunicato che non avrebbero dovuto la rata Imu di dicembre. Ma a distanza di neanche un mese, quella cancellazione è diventata la beffa del governo nei confronti dei cittadini italiani.

Proprio quelle categorie di cittadini, infatti, venerdì prossimo, 24 gennaio, dovranno pagare la cosiddetta mini Imu, versamento sulla casa che dovranno effettuare i proprietari di prime case, considerandone anche le pertinenze di box e cantine, per esempio, e proprietari di terreni agricoli che risiedono nei Comuni italiani dove l’aliquota sulla prima casa è stata alzata rispetto al limite del 4 per mille.

Esenti dal pagamento della mini Imu i proprietari di prime case di lusso e seconde case che hanno già versato quanto dovuto di Imu lo scorso dicembre. La mini Imu dovrà essere pagata anche da tutte quelle categorie che sono state esentate per legge dall'Imu 2013 (sempre se il comune ha deciso di maggiorare l'aliquota statale), quindi anche dai coniugi che hanno l'assegnazione della casa dopo una separazioni o divorzio; dai soci assegnatari di case in cooperativa; da coloro che possiedono terreni agricoli e immobili rurali e strumentali; dalle forze dell'ordine, dai militari e dai vigili del fuoco che possiedono un solo immobile.

Per calcolare quanto versare di mini Imu, basta seguire lo stesso metodo per il calcolo dell’Imu: si parte dalla rendita catastale rivalutata 5%, moltiplicata per 160, e vi si applica prima l’aliquota base del 4 per mille e poi l’aliquota effettiva deliberata dal Comune, che potrà essere del 5 o del 6 per mille.

Dopo di che si procederà con il calcolo della differenza tra le due cifre ottenute e il 40% di questo totale sarà la somma da versare. Se si utilizza l'F24 è necessario compilare la sezione Imu e altri tributi locali e inserire nello spazio Codice ente/codice Comune il codice catastale del Comune nel quale si trova l'immobile.

Il codice tributo da indicare per le prime abitazioni è 3912, per i terreni agricoli codice 3914.  Nel calcolo del differenziale, se la cifra è inferiore a 12 euro si è esentato dell’imposta. Per pagare la mini-Imui, inizialmente i Comuni avrebbero dovuto inviare a casa dei contribuenti i bollettini precompilati ma considerando il caos e i ritardi, questo sistema di pagamento è stato cancellato a favore del versamento tramite bollettini postali e Modelli f24.

Scegliendo il modello F24, bisognerà compilare la sezione Imu e altri tributi locali e inserire nello spazio Codice ente/codice Comune il codice catastale del Comune nel quale si trova l'immobile. Il codice tributo da indicare per le prime abitazioni è 3912, per i terreni agricoli codice 3914. Se, invece, si utilizza il bollettino postale, bisogna utilizzare i modelli con il numero di conto corrente 1008857615.

Tra i circa 2.400 comuni italiani che hanno innalzato l'aliquota Imu rispetto al 2012 dal 4 al 5 o al 6 permmile, troviamo Milano, Torino, Roma, Genova, Frosinone, Grosseto, Catania, Bologna, Livorno, Messina, Modena, Novara, Benevento, Crotone, Foggia, Cremona, Forlì, Napoli, Catanzaro, Cosenza, Brescia, Caltanissetta, Agrigento, Campobasso, Caserta, Alessandria, Avellino, e Belluno.


Per determinare quanto versare di Mini Imu si può usare il seguente calcolatore semplice e gratuito che stampa anche i modelli F24 per il pagamento utilizzando le aliquote e le detrazioni di tutti i comuni dove occorre pagare:

http://www.webmasterpoint.org/programmazione/programmazione/come_fare/calcolo-imu-saldo-seconda-rata.html

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il