BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazioni Auto 2014: migliori tariffe e prezzi. Confronto aggiornato su quale scegliere.

Assicurazioni auto sempre più elevate rispetto a quelle dei colleghi europei: costi differenti che emergono da confronti. Quali sono le compagnie attualmente più convenienti



Sconti per chi installa la scatola nera o fa convenzioni con autofficine di competenza: sono queste le misure pensate per contribuire a rendere oggi le polizze auto più convenienti. A prevedere queste nuove misure il decreto ‘Destinazione Italia’, approvato il 13 dicembre. Il provvedimento, in particolare, contiene disposizioni che mirano al potenziamento della concorrenza tra le imprese e alla trasparenza del mercato attraverso alcune opzioni che le compagnie dovranno obbligatoriamente proporre ai clienti e che dovrebbero far scendere il costo delle polizze e contrastare, nello stesso tempo, il fenomeno delle truffe.

Dalla scatola nera al medico dell'assicurazione, dall'officina autorizzata al divieto di cessione del risarcimento: sono tutte norme che consentono ora di ottenere uno sconto nel rinnovo della polizza Rc auto. Si parte dallo sconto di almeno il 7% se l'assicurato accetta l'istallazione della scatola nera o di strumenti equivalenti; ad uno sconto del 5%, che sale al 10%, per le aree dove le frodi assicurative sono più frequenti se ci si rivolge ad un’autofficina convenzionata. 

In realtà, i prezzi dell’assicurazione auto in Italia restano altissimi, secondo quanto emerge dal secondo rapporto sull’Rc auto in Italia, elaborato per CorrierEconomia dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza, specializzato nell’analisi e comparazione di prodotti assicurativi e finanziari. Dai dati ottenuti, emerge che fra il 2008 e il 2012, le polizze italiane costavano in media 491 euro, 213 in più rispetto a quelle di Gran Bretagna, Francia, Germania e Spagna, con alcune aree (il Sud, e Napoli in particolare) dove i prezzi dell’Rc auto rappresentano una vera e propria emergenza.

E’ stato poi effettuato un confronto sulle tariffe, attraverso il preventivatore unico dell’Ivass (l’Istituto di vigilanza sul settore assicurativo), che comprende tutte le compagnie e le formule più diffuse, cioè il bonus malus e il massimale minimo di legge. Sono stati considerati cinque profili tipo, alcuni di quelli utilizzati dallo stesso Ivass per la sua indagine periodica sui prezzi. Italiana assicurazioni è la più economica a livello complessivo, seguita da Zurich e da Reale Mutua.

Considerando, poi, cinque parametri come offerta di prodotti, assistenza e relazione con i clienti, comunicazione, rapporto qualità-prezzo, efficienza nella liquidazione dei danni, le compagnie migliori e più convenienti risultano essere Allianz, Axa e Unipol, tra le tradizionali, e Direct Line, Genialloyd e Genertel tra quelle che operano online.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il