BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti deposito, obbligazioni, azioni 2014: come investire se in deflazione, cioè prezzi diminuiscono

Conti deposito sicuri, obbligazioni dai maggiori rendimenti, e azioni più sicure seppur con minori rendimenti: cosa fare se si prospetta deflazione in Italia



Il momento è cruciale: la crisi economica globale ha probabilmente scontato il suo culmine, il 2014 da molti analisti è visto come l’inizio di una, seppur lieve, ripresa, mentre gli Usa avviano il tapering e in Europa si aspetta il prossimo vertice di giovedì per sapere se la Bce abbasserà ancora i tassi o meno.

E in questo scenario, piuttosto confuso e complesso, nonostante gran parte degli analisti giudichi solo marginale il rischio per l'Italia di finire in deflazione, la situazione è piuttosto chiara: siamo in presenza di prezzi al consumo minacciati dalla debolezza della domanda interna dopo un biennio di recessione.

La deflazione, come riporta il Sole 24 Ore, è ritenuta da gran parte degli esperti il maggiore rischio oggi per l'Eurozona e un fattore che avrebbe forte impatto negativo sulla gestione del debito sovrano e sul raggiungimento di un punto di sostenibilità economico per i Paesi periferici della moneta unica. La deflazione favorisce i creditori (chi investe in obbligazioni) poiché tende a far aumentare i rendimenti reali, ovvero la differenza tra i rendimenti nominali e il costo della vita.

Ma nel caso dell'Eurozona non per tutti gli analisti una congiuntura deflattiva è sinonimo di investimento vincente in obbligazioni. Tutti comunque concordi sulla convenienza di investire in conti deposito, che offrono rendimenti tra i più interessanti sul breve periodo sia a livello nominale sia in termini reali.

Per chi, invece, vuole rendimenti più alti per i propri risparmi, meglio scegliere le obbligazioni. Ma se qualcuno punta sulle obbligazioni, molti analisti puntano invece sulle azioni: in tanti, infatti, ritengono che esse offriranno opportunità di acquisto, anche se i rendimenti, come confermato dal Sole 24 Ore, dovrebbero riuscire solo a sfiorare le due cifre viste recentemente, senza raggiungerle.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il