BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Letta ultime notizie: Renzi capo del Governo o nuove elezioni per modifiche reali

Voto anticipato o nuovo governo Renzi: per modifiche reali alle pensioni bisognerà attendere che qualcosa si stabilizzi prima politicamente. Ipotesi al vaglio



Un governo in bilico che non riesce a trovare stabilità e dopo l’elezione di Matteo Renzi segretario del Pd, sono tante le ipotesi allo studio se la situazione dovesse rimanere questa ancora a lungo. Si pare da un Letta bis, ipotesi che però non entusiasma molti; per arrivare alla possibile formazione di un governo Renzi, da alcuni auspicata; fino al voto anticipato, che però nel Pd tendono ad escludere.

In oni caso, per aspettarsi qualcosa di nuovo, soprattutto nel mondo delle pensioni che attende risposte, bisognerà aspettare che si verifichi una di queste ipotesi. In merito, sindaco di Firenze, oggi Segretario del Pd, Matteo Renzi è convinto che qualcosa vada fatto pur non avendo mai nascosto il suo appoggio all’attuale legge delle pensioni.

Secondo Renzi, infatti, “La riforma va bene. Gli esodati sono un problema specifico”, comunque da risolvere. Nonostante Renzi sia consapevole del fatto che la questione esodati è stata creata da una serie di errori di formulazione della legge dell’ex ministro Fornero, ritiene comunque che il sistema pensionistico vada modificato. Nessun cambiamento drastico, dunque, alla legge attuale ma sicuramente interventi volti a migliorare molte situazioni.

Del resto, con Matteo Renzi capo del governo, la possibilità che nuovo ministro del Lavoro diventi Guglielmo Epifani, come si era vociferato tempo fa, è forte ed Epifani ha idee per apportare novità alle pensioni. Epifani, infatti, da ex segretario della Cgil, lavorerebbe sicuramente dalla parte dei lavoratori. Intervenendo in merito ha già parlato della questione esodati, per cui “vanno fatte due operazioni: allargare il numero di coloro ai quali il governo deve dare delle risposte; pensare non solo agli esodati in essere, ma anche all’altra tipologia di esodati che si creerà coll’innalzamento del pensionamento generato dalla legge Fornero”. Senza dimenticare l'innalzamento dell'età pensionabile per le donne.

Epifani non ha mai approvato  l'innalzamento stabilito dalla riforma Fornero. E se dovesse davvero arrivare la sua nomina, ribadisce: “Rimetteremo mano alla situazione”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il