BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Assunzioni nuovi insegnanti 2014, concorso scuola 2014, precari, graduatorie: Miur, novità

Previste nuove assunzioni nella scuola grazie al prepensionamento di migliaia di persone. Come si svolgeranno le assunzioni e quali criteri seguiranno. Le indicazioni del Miur



Oltre 18mila le assunzioni previste nel mondo della scuola per il prossimo anno scolastico, nuove assunzioni che saranno possibile per il prepensionamento di oltre 41.000 dipendenti e per quanto riguarda gli insegnanti di sostegno tramite il decreto scuola che prevede un finanziamento di oltre 100 milioni di euro per assumerli.

Secondo i dati riportati dal Miur, il prepensionamento riguarderà 41.272 dipendenti pubblici di cui 27.872 docenti e 13.400 Ata. Le assunzioni riguarderanno, dunque, 18.546 tra insegnanti, personale ATA e insegnanti di sostegno per il 2014 (12.625 insegnanti, 4.317 ATA e 1.604 insegnanti di sostegno), per un totale di 82.055 persone per l’intero triennio (64.338 insegnanti, di cui 22.237 per il sostegno, e 17.717 personale ATA).

Gli insegnanti prossimi all’assunzione saranno selezionati metà dalle graduatorie a esaurimento, che all’inizio di quest’anno contavano già circa 160.000 precari, e metà dai concorsi pubblici, a partire da quello del ministro Profumo del 2012. Il Miur ha, infatti inviato all’Aran (Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni) e al MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanza) l’atto di indirizzo relativo al piano triennale di assunzioni per l’a.s. 2014-15, confermando per quest’anno 4.447 posti di sostegno, l’immissione in ruolo di 12.625 docenti, 1.604 insegnanti di sostegno e 4.317 Ata, mentre per l’interno triennio 2014, 2015, 2016 in totale le assunzioni saranno 82.055 suddivise tra 64.338 insegnanti (di cui 22.237 per il sostegno) e 17.717 di personale ATA.

Se questi numeri verranno confermati, ci saranno le basi per indire un nuovo concorso, senza dimenticare quanti il maxi concorso a cattedra l’hanno vinto senza però ottenere la cattedra promessa. La condizione perchè il concorso scuola 2015 si sblocchi è che questi vincitori ricevano una cattedra entro l’anno prossimo.

Il Miu ha, dunque, chiarito che sia chi attende di ricevere la cattedra meritata con la vittoria del concorso, sia chi attende finalmente il posto fisso nell’istruzione, dovrà aspettare che le assunzioni tramite scorrimento graduatorie o concorsi per il prossimo anno scolastico si chiudano entro il 31 agosto 2014.

La procedura riguardante l’indizione di un nuovo concorso docenti è già stata attivata con la richiesta di copertura finanziaria avanzata al MEF e con la verifica delle reali disponibilità di cattedre su base regionale, per evitare gli errori dello scorso concorso di Profumo. Le assunzioni 2014 degli insegnanti e del personale ATA dovrebbero comunque concludersi entro il 31 agosto 2014, per garantire così la presa in servizio dei nuovi assunti già con l’inizio del nuovo anno scolastico a settembre.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il