BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne e uomini: rimpasto Governo Letta, Renzi premier o nuove elezioni per cambiamenti

Rimettere mano alle pensioni, toccando l’equiparazione dell’età fra uomini e donne e concentrandosi sugli esodati: le possibili modifiche se Renzi diventasse premier



Un nuovo governo guidato dal segretario del Pd Matteo Renzi o un voto anticipato: l’ipotesi di un nuovo governo ‘O Letta bis o Renzi 1’ è qualcosa che si sta concretizzando nel tempo e, forse, necessaria per garantire la legislatura fino al 2018. Ma il premier Enrico Letta dice: “Il governo va avanti.

Si discuterà col Pd dopo la legge elettorale”, ma secondo alcuni Letta doveva dimettersi già qualche settimana fa. Perché vengano, dunque definite una serie di questioni oggi in bilico, bisognerà aspettare il nuovo assestamento politico, ma l’elezione di Renzi farebbe riaccendere le speranze di quanti attendono interventi concreti sulle pensioni.

A partire da modifiche necessarie all’attuale legge. Anche secondo Renzi “La riforma va bene. Gli esodati sono un problema specifico”, ben sapendo che la questione esodati è stata creata da errori di formulazione della legge dell’ex ministro Fornero, ma ritiene comunque che il sistema pensionistico vada modificato non del tutto stravolto.

Renzi potrebbe affidarsi per questo a Guglielmo Epifani, che molti indicano, in un eventuale rimpasto di governo, come nuovo ministro del Lavoro. Lui, ex segretario della Cgil, lavorerebbe sicuramente dalla parte dei lavoratori, a partire dall’affrontare la questione esodati, per cui “vanno fatte due operazioni: allargare il numero di coloro ai quali il governo deve dare delle risposte; pensare non solo agli esodati in essere, ma anche all’altra tipologia di esodati che si creerà coll’innalzamento del pensionamento generato dalla legge Fornero”, per arrivare all'innalzamento dell'età pensionabile per le donne.

Epifani, infatti, ha ritenuto l'innalzamento dell'età pensionabile per le donne un'ingiustizia sociale e annuncia: “Rimetteremo mano alla situazione”, se il governo effettivamente cambierà, per risolvere quella situazione di iniquità che si è venuta a creare equiparando l’età pensionabile fra uomini e donne.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il