BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazione auto 2014: decreto Legge Governo Letta. Quando, come, chi potrà avere sconti tariffe

Nuovo disegno di legge sugli sconti rc auto: cosa prevede il nuovo pacchetto che permetterà sconti fino al 23%. Resta da capire come si risolverà la questione dei danni



Un nuovo disegno di legge contro il caro assicurazioni: il governo propone un nuovo pacchetto Rc auto che promette sconti sulle polizze di ben il 23% e ‘Chi pagava un premio rc auto di 1.000 euro all'anno, avrà una decurtazione a 770 euro’ ha reso noto Palazzo Chigi. Il ddl prevede una serie di agevolazioni per gli automobilisti, a cominciare da un bonus-sconto del 7% sulla media dei prezzi regionali per l'applicazione della scatola nera.

Un ulteriore ribasso del 5% e del 10% si potrà ottenere con il risarcimento in forma specifica presso carrozzerie convenzionate, così come si otterrà una riduzione del 7% per prestazioni di servizi medico-sanitari resi da professionisti convenzionati con le imprese assicurative. Previste anche le sanzioni per gli automobilisti che non ottemperano alle disposizioni, per mancanza di pubblicità e comunicazione.

Terzo sconto, infine, è quello del 4% per il divieto di cessione del diritto al risarcimento, che usualmente si fa con carrozzieri o avvocati provocando un inevitabile aumento dei costi. Chi, dunque, pagava un premio Rc Auto di 1.000 euro all’anno avrà una decurtazione a 770 euro.

Il tetto massimo è questo, non cumulativo dei singoli bonus. Il Consiglio dei ministri ha dato, dunque, l’ok a un disegno di legge che dovrebbe portare a ribassi delle polizze, legandoli a misure a garanzia delle compagnie, resta da capire ora come il governo proporrà la questione dei danni.

Il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Simona Vicari, ha detto: “Il Consiglio dei ministri ha approvato un disegno di legge che riprende il testo dell’articolo 8 del Destinazione Italia, soppresso dalle commissioni Finanze e Attività produttive della Camera”, quello che cioè era stato rinviato pochi giorni prima, causando il malumore delle Compagnie assicurative.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il