BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bonus bebè 2014: guida. Chi, quando, come può fare domanda. Condizioni e vantaggi

Ancora in attesa del decreto che definirà le modalità puntuali di richiesta del nuovo Bonus Bebè 2014: come funziona, chi può richiederlo e come presentare domanda



In vigore dal primo gennaio, il nuovo Fondo di credito per i nuovi nati, per cui il governo ha stanziato 30 milioni di euro. Perché, infatti, il Bonus Bebè 2014 sia attivo bisognerà attendere il decreto dei Presidente del Consiglio dei Ministri discusso con il Ministro dell'Economia e delle Finanze.

Attraverso il sito fondo nuovi nati, si possono conoscere altri particolari riguardo la normativa e conoscere le banche che si occuperanno dell'erogazione del prestito. Il Bonus Bebè 2014 verrà chiarito nelle modalità dal previsto decreto, ma per ora si sa che è stato creato apposta per venire incontro alle famiglie in difficoltà con bambini appena nati o adottati. Si tratta di un fondo agevolato, in cui si eroga, una cifra massima di 5mila euro, da restituire con tasse molto basse, con un Taeg non superiore al 50% nell'arco di 5 anni, grazie ad un circuito di banche che aderiscono all'iniziativa, con una serie di garanzie.

Gli istituti di credito avranno il compito di vigilare sull'iter di assegnazione. Quest’anno il bonus bebè è valido per tutte le famiglie senza limitazioni di reddito e, rispetto al bonus bebè dell'Inps del 2013 che forniva servizi di baby sitting e asili nido sottoforma di un voucher della cifra di 300 euro fornito per un periodo di 6 mese, ora le famiglie potranno chiedere un prestito fino a 5.000 euro da restituire in cinque anni con tassi vantaggiosi.

Possono accedere al prestito agevolato le famiglie con nuovi nati o adottati nel 2012, 2013 e 2014 e per ogni bambino nato o adottato nel suddetto arco temporale è previsto un solo Bonus Bebè.

La domanda per richiedere il Bonus Bebè 2014 dovrà essere presentata presso una delle banche aderenti all'iniziativa e per conoscere quali banche aderiscono all’iniziativa basta consultare il sito istituzionale Fondo Nuovi Nati dov’è presente l'elenco completo degli istituti bancari aderenti alla campagna di finanziamento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il