BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne e uomini Governo Letta: nuovo presidente Inps Vittorio Conti, modifiche possibili

Bruxelles apre procedura di infrazione nei confronti dell’Italia, possibilità di pensione anticipata per uomini e donne: qualcosa cambierà con Conti nuovo presidente Inps? La situazione



Gli anni minimi di contribuzione per avere la pensione prima di arrivare all'età massima sono stati fissati in 41 e 3 mesi per le donne e 42 e 3 mesi per gli uomini. La norma introdotta dalla legge Fornero di fine 2011 è finita nel mirino della Commissione per violazione del pari trattamento di genere.

Bruxelles ha avviato una procedura di infrazione nei confronti del Belpaese. si pensava che con eventuali modifiche alle pensioni nella Legge di stabilità, qualcosa potesse riguardare anche questa voce, ma invece nulla è stato fatto. come nulla è stato fatto per andare incontro alle richieste di quanti hanno sempre ritenuto che equiparare l'età pensionabile fra uomini e donne fosse stata un'ingiustizia. Parere condiviso da pensionandi, associazioni e forze politiche. Nessuna novità neanche in tal senso.

Ora il dibattito è aperto sulla possibilità, previste prima solo per le donne, poi estetsa a tutti, di poter andare in pensione anticipata secondo determinate condizioni. tutto, in questo senso, è ancora da definire e in molti si chiedono se l'arrivo al vertice dell'Inps di Vittorio Conti, subentrato dopo le dimissioni di Mastrapasqua, possa significare qualcosa.

In realtà, sembrano svanire le speranze di quanti pensano che questa nuova nomina possa cambiar qualcosa, perchè compito di Conti, ex Consob e Bankitalia, sarà manterene la guida dell'Istituto previdenziale italiano fino al prossimo settembre come commissario e dare, intanto, tempo al governo di pensare ad una nuova governance per l'Istituto stesso.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il