BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cud 2014: Scadenza consegna e presentazione 28 Febbraio.Novità e cosa cambia. Problemi e soluzioni.

Deve essere presentato entro il 28 febbraio dai sostituti d’imposta il Cud 2014: novità e modifiche di quest’anno. Come compilarlo e riceverlo



Deve essere presentato entro il 28 febbraio dai sostituti d’imposta il Cud 2014 sui redditi percepiti dai lavoratori nell’anno precedente. Il Cud dovrà essere presentato da datori di lavoro o ente previdenziale, che certificano i redditi percepiti nell’anno solare appena concluso., inserendo nella compilazione i redditi complessivi di lavoro dipendente, equiparati e assimilati assoggettati a tassazione ordinaria ed i redditi soggetti a tassazione separata, a ritenuta a titolo d’imposta e ad imposta sostitutiva.

Le novità di quest’anno del Cud 2014 riguardano gli eventuali bonus fiscali concessi a ricercatori, lavoratori e lavoratrici che siano rientrati in Italia dopo aver svolto esperienze formative all’estero, così come gli incentivi di produttività; l’aumento al 24% della detraibilità delle erogazioni liberali in favore di Onlus, partiti e movimenti politici; la detrazione del 19% relativa alle erogazioni liberali al fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato; l’introduzione nella sezione riservata all’8 per mille, di due nuove istituzioni religiose, l’Unione buddhista italiana e l’Unione induista italiana; e il nuovo codice per i Comuni alluvionati della Sardegna, a conferma della sospensione degli obblighi fiscali.

In riferimento alle detrazioni per carichi di famiglia, da indicare nel punto 102 della certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, equiparati e assimilati, quest’anno vengano integrate le istruzioni per la compilazione di tale campo e viene istituita la nuova annotazione AC.

Si precisa che, nel caso di rapporto di lavoro inferiore all’anno solare, il sostituto calcola la detrazione per carichi di famiglia in relazione al periodo di lavoro, salvo che il sostituito non abbia richiesto espressamente di poterne fruire per l’intero periodo di imposta, sempre qualora ne ricorrano i presupposti.

Nel caso in cui le suddette detrazioni siano state determinate in relazione al periodo di lavoro, il sostituto deve comunicarle al percipiente nelle annotazioni con il codice AC. Piccole modifiche hanno interessato anche le istruzioni per la compilazione del modello in caso di lavoratori di prima occupazione, assunti dopo il primo gennaio 2007.

Anche quest’anno si potrà consegnare il Cud 2014 in via telematica, purché il destinatario sia abilitato alla ricezione e non vada consegnato a eredi o al dipendente che abbia concluso il proprio rapporto di lavoro. In caso di mancata ricezione, il contribuente dovrà recarsi al più vicino ufficio Caf per richiedere copia cartacea del modello.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il