BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu, Iuc 2014: chi deve pagare. Esantati chi non ha pagato Imu prima casa

Date di scadenza pagamento nuova Iuc sulla casa: su Tasi e Tari libertà di decisione ai Comuni, ma chi na ha pagato l’Imu non dovrà pagare la Tasi. La novità



Il ministero dell'Economia ha stabilito che le scadenze dell'Iuc, composta da Imu, Tari e Tasi, di quest'anno rispetteranno quelle Imu dello scorso anno, e cioè 16 giugno e il 16 dicembre. Per Tari e Tasi, i Comuni potranno stabilire date diverse, considerando, però, sempre che le scadenze devono essere due, di carattere semestrale.

Il Comune può, dunque, derogare le date di pagamento rispetto a quelle del 16 giugno e 16 dicembre e se non delibera nulla in questo senso, le due date di versamento semestrale restano quelle fissate a livello nazionale. Sulle aliquote Imu e Tasi, è stato raggiunto un accordo tra governo e Comuni per cui si è deciso un aumento della Tasi per finanziare una serie di detrazioni destinate ai Municipi. Tale aumento è dello 0,8 per mille da applicare, a discrezione dei comuni, sulla prima o sulla seconda casa, portando i rispettivi tetti per il 2014 rispettivamente al 3,3 per mille e all'11,4 per mille (inclusa l'Imu).

L'aliquota base della Tasi sulle prime case è del2,5 per mille rispetto al 4 per mille, ma ad essere fortemente penalizzati saranno i proprietari di seconde e terze case e i possessori di un immobile produttivo. Per quanto riguarda la Tari, vecchia tassa sui rifiuti, si pagherà da quest'anno in base ai metri quadri. Ma, chi non ha mai pagato l’Imu non pagherà la Tasi: è il nuovo impegno del governo per i contribuenti.

Se, dunque, i Comuni avranno libertà di decisione sulle detrazioni che saranno finanziate dalla maggiorazione, applicabile in misura variabile dallo 0,1 allo 0,8 per mille, nella scelta se privilegiare gli sconti prima casa o quelli sui figli a carico o eventuali ulteriori riduzioni di imposta a favore delle famiglie con basso reddito, i primi cittadini dovranno considerare la novità annunciata dall’esecutivo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il