Mutui Casa 2014 agevolati con Plafond giovani coppie e non solo. Chi può fare domanda, come funziona

Al via nuovo Plafond casa per mutui rendendo più agevoli per giovani coppie e famiglie numerose: come nasce, cosa prevede e importi erogabili per mutui. Condizioni



Due miliardi a disposizione dalla Cassa Depositi e Prestiti: al via i mutui per l’acquisto di immobili residenziali, soprattutto abitazioni principali di classe energetica A, B e C con il cosiddetto Plafond casa del governo Letta. Le risorse del Plafond Casa saranno destinate all’erogazione di mutui per acquistare abitazioni, preferibilmente di classe energetica A, B e C, e per interventi di ristrutturazione con miglioramento dell’efficienza energetica. La durata dei mutui concessi con il Plafond casa può essere di 10, 20 o 30 anni.

Nato dall’accordo tra la Cassa Depositi e Prestiti e Abi, l’Associazione banche italiane, il Plafond casa è destinato a tutti i cittadini, con priorità per le giovani coppie, per i nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile e per le famiglie numerose, e prevede 3 diversi importi per il mutuo erogabile per l’acquisto della casa.

Gli importi sono fino a 250 mila euro per accendere il mutuo per l’acquisto di una abitazione principale senza dover effettuare interventi di ristrutturazione; fino a 100 mila euro per mutui destinati ai soli interventi di ristrutturazione che permettono una maggiore efficienza energetica dell’edificio; e fino a 300 mila euro per i mutui che permettono l’acquisto della prima casa, ma per cui sono necessari interventi di ristrutturazione e accrescimento energetico dell’immobile.

Per accedere al mutuo agevolato, i privati dovranno utilizzare l’apposito Modello di“richiesta Finanziamento Beneficiario previsto dalla Convenzione CDP-ABI. Termini e condizioni dei Finanziamenti Beneficiario potranno essere negoziati e determinati dalle Banche nella loro autonomia.

Le Banche esamineranno le richieste e decideranno l’eventuale concessione del credito. Potranno beneficiare di questa novità le persone fisiche che accedono ai mutui concessi dalle banche aderenti, che al momento sono: Mps, Iccrea Banca, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Bnl- Bnp Paribas Ubibanca, Carige, Mps, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Popolare di Vicenza, Banca Sella, Banco di Credito Popolare, Banco Popolare, Binter- Banca Interregionale, Cariparma- Credit Agricole, Cassa di Risparmio di Ravenna, Credito Valtellinese, Popolare di Sondrio, Extrabanca, Banca Agricola Popolare di Ragusa, Banco di Credito P. Azzoaglio.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il