Mutui 2014: tasso interesse variabile e fisso più basso, domande più accolte.Nuove offerte Unicredit

Riparte il mercato dei mutui? La strategia Unicredit e previsioni andamento 2014. Come fare e cosa se si vuole accendere un mutuo oggi



Il 2014 potrebbe essere l’anno di svolta per la ripresa del mercato immobiliare e i primi segnali si avvertono dalla ripartenza delle surroghe, dai tassi bancari e dalle dichiarazioni di Gabriele Piccini,country chairman per l'Italia di UniCredit che annunciato: “Abbiamo un obiettivo molto importante e cioè passare da 1,8 miliardi di mutui nel 2013 a 4,5 miliardi nel 2014” e se la più grande banca italiana decide di aumentare di 2,5 volte le erogazioni in un anno significa che il mercato procede nel percorso di normalizzazione. Nonostante si è ancora molto lontani dal periodo pre-crisi, la decisione della banca mira riconquistare quote in un mercato dove tra il 2000 e il 2007 era assoluta protagonista.

E per questo Piccini ha illustrato un progetto di sostegno al settore immobiliare che potrebbe spingere anche altri istituti ad aumentare il plafond per il 2014. Chi, dunque, è intenzionato a chiedere un mutuo è bene che sappia che diversi istituti, comunque, potrebbero rivedere al ribasso gli spread e “Se tutto procede a questo ritmo e nell'ipotesi più ottimistica si potrebbe assistere a una ulteriore discesa degli spread, magari con un picco al ribasso verso il 2-2,1% entro fine anno” ha detto Roberto Anedda, direttore marketing di MutuiOnline.it.

Secondo Anedda, che quest'anno secondo Anedda potrebbero crescere ma difficilmente oltre il 10%, la ripartenza dei mutui si nota dal fatto che i margini per le banche nell'acquisto di titoli di Stato a breve termine grazie ai soldi agevolati presi in prestito dalla Bce si stanno affievolendo con la discesa dei tassi (i BoT a 12 mesi sono al minimo storico dello 0,67% e anche i BTp a 3 anni volano basso, a quota 1,2%) e ciò ignifica che agli istituti adesso conviene prestare soldi all'economia reale.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il