BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia e anzianità Governo Renzi: punto aggiornato settimana.Cambiamenti possibili e non

Tramonta l’ipotesi del prestito pensionistico dell’ex ministro Giovannini. Come fare per un’uscita flessibile dal lavoro con nuovi ministri? Possibili cambiamenti



Dalla riforma elettorale, a quella del fisco a modifiche su questioni economiche che dovranno concorrere alla crescita del paese. Molti degli interventi che saranno messi in pratica dipenderanno dai nuovi ministri del Lavoro e dell'Economia, Poletti e Padoan, che dovranno, una volta per tutte, sciogliere il nodo esodati, risolvere la questione dei pensionandi appartenenti alla cosiddetta Quota 96 e pensare a piani di uscita flessibile per le pensioni di vecchiaia e anzianità.

Secondo i nuovi ministri, la legge Fornero non deve essere stravolta e cambiata nell'impianto generale ma solo modificata per risolvere la questione degli esodati, e delle uscite anticipate. Il problema fondamentale dell’attuale legge Fornero è il blocco del turn over nel mercato del lavoro, conseguenza dell’innalzamento dell'età pensionabile, fissata per tutti a 66 anni.

Compito del nuovo governo Renzi sarà riuscire a permettere un'uscita anticipata e, considerando che l’ipotesi del prestito pensionistico avanzata dall’ex ministro Giovannini, non sembra essere una delle priorità di questo governo, bisognerà considerare nuove proposte. Nessuna uscita anticipata, dunque, di due o tre anni con un prestito da parte di Stato, Inps o aziende stesse, ma quali saranno gli interventi che verranno messi in atto per garantire un’uscita dal lavoro più flessibile e magari un turn over nel lavoro per permettere ai più giovani di entrare a far parte del mercato occupazionale?

Probabilmente bisognerà aspettare ancora un po’, ma l’auspicio è che il nuovo governo risolva una volta per tutte questioni che tengono banco ormai da mesi e devono essere necessariamente chiuse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il