BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne e uomini Governo Renzi: cambiamenti a Marzo con il piano lavoro

Modifiche pensioni per uomini e donne a marzo probabilmente con nuovo piano lavoro: cosa potrebbe cambiare per uscita anticipata con programma Renzi?



Chi attendeva interventi su possibili modifiche per le pensioni ne è rimasto molto deluso, perché il nuovo premier Matteo Renzi, nel corso del suo discorso programmatico, non ha fatto accenno a interventi sull’attuale sistema pensionistico. Del resto, Renzi si è sempre detto favorevole all’attuale legge Fornero, seppur necessiti di cambiamenti volti alla soluzione delle questioni di esodati e dell’innalzamento dell’età pensionabile delle donne. Ma a questo non è stato fatto accenno.

Sono però in tanti a pensare che le modifiche alle pensioni potranno arrivare con la riforma del lavoro annunciata per il prossimo mese di marzo. Una riforma al mese, ha promesso Renzi al momento del suo incarico: a febbraio l'avvio di legge elettorale e riforme costituzionali, a marzo il lavoro, ad aprile la pubblica amministrazione ed a maggio il fisco.

Manca poco, dunque, per conoscere le nuove misure che daranno impulso al settore lavorativo e occupazionale in Italia, ormai il più colpito, come confermano i dati allarmanti sulla disoccupazione provenienti dall’Istat negli ultimi mesi.

L’obiettivo è quello di dare soprattutto ai giovani la possibilità di inserirsi nel mondo del lavoro, che al momento sembrerebbe bloccato, permettendo ai lavoratori prossimi alla pensione di lasciare il lavoro prima, magari, come molti hanno ipotizzando, ricorrendo alla forma di quel prestito pensionistico avanzato dall’ex ministro Fornero, che estende la possibilità di pensione anticipata per tutti, uomini e donne; magari mantenendo quella ‘opzione contributivo’ che permetterebbe alle donne di andare in pensione a 57, 58 anni.

Ma tutto sembra ancora da perfezionare e bisognerà attendere ancora qualche settimana per capire quali saranno gli interventi sulle pensioni che riguarderanno uomini e donne d’ora in poi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il