BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti personali senza busta paga 2016, garanzie, stipendio immediati offerta Poste italiane nuove

Prestiti personali possibili da richiedere anche senza busta paga: come fare. L’offerta Poste Italiane che permette di avere una somma tra i 750 e i 1.500 euro. Condizioni e rate da restituire



In un momento di crisi economica come quello che l’Italia sta vivendo che soffoca le famiglie, strette nelle molte spese da sostenere, contrariamente a quanto avveniva in passato, i prestiti personali vengono ora concessi anche nel caso in cui si è senza una busta paga fissa che assicura la restituzione della somma ottenuta.

Se si vuol richiedere un prestito personale senza busta paga, quindi senza uno stipendio e non si offrono garanzie, è bene sapere che le banche e le finanziarie si sono adeguate ai tempi venendo incontro a questa tipologia di cliente. Sono, infatti, numerose le persone che si recano in banca o ad una finanziaria per richiedere un piccolo prestito personale, ma a causa dei loro problemi non possono esibire la busta paga come garanzia.

Di conseguenza la loro richiesta viene respinta perchè non possiede i requisiti necessari. Oggi, per ottenere un prestito senza busta paga, una delle garanzie alternative più utilizzate è la figura del garante (fidejussione) che possiede quelle caratteristiche che l’interessato non ha, può essere un genitore, un parente o un amico e apparirà nel contratto sottoscritto come garante, cioè di colui che si prende carico, in caso d’insolvenza del sottoscrittore del prestito, a rimborsare l’ente finanziatore con i suoi soldi.

Ma non tutti hanno un garante, ma per chi avesse comunque bisogno di liquidità, ci sono altre possibilità anche se poi il tasso di interesse da restituire sarà maggiore, quindi attenzione a notare il Tan e Taeg delle proposte. Tra le proposte al momento più convenienti di prestito personale per coloro che non hanno una busta paga, Poste italiane ha istituito il servizio SpecialCash Postepay, una soluzione che permette di ottenere un piccolo prestito personale anche senza busta paga.

Questo prestito può essere richiesto da tutti i titolari di Postepay e prevede l'accredito dell'importo richiesto (da 750 a 1500 euro) direttamente su questa carta. Per la richiesta dell'importo minimo, di 750 euro, il rimborso avviene in 15 rate mensili; per 850,50 euro, il Tan è fisso allo 0% e il Taeg al 18,21% e la rata di rimborso mensile è pari a 54,50 euro.

Se invece si richiedono 1000 euro di prestito, il rimborso sarà in 20 rate mensili dell'importo di 56 euro e il totale risulterà pari a 1138 euro, sempre con Tan fisso a 0% e Taeg a 16,51%. Chi, infine, richiede un prestito di 1.500 euro, dovrà rimborsarlo in 24 mesi con rate di 71,50 euro per un totale di 1.734 euro. Anche in questo caso il Tan è fisso 0% mentre il Tage è del 15,46%.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il