BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni 2014 consigliate: rendimenti interessanti anche quest'anno secondo analisti

Torna la convenienza di puntare sulle obbligazioni: quali sono le migliori secondo gli esperti. Andamento e previsioni nuovo anno



Insieme alle azioni, nel 2014 tornano ad andare bene le obbligazioni e, come riportato da CorrierEconomia, Mondher Bettaieb Loriot, il gestore franco-tunisino specializzato sui mercati obbligazionari del gruppo elvetico di asset management Vontobel, con sede a Zurigo, “Performance positive con un rendimento medio del 3,5% per un portafoglio obbligazionario ben diversificato sono uno scenario realistico e perfino prudente per chi decide di puntare ancora sul reddito fisso nel 2014.

Gli ultimi dati sull’inflazione in Europa confermano che non ci sono tensioni sui prezzi, nonostante una parziale ripresa del ciclo economico, e che di conseguenza i tassi di interesse rimarranno stabili ancora a lungo con il Bund tedesco a dieci anni presumibilmente fermo su un rendimento dell’1,75% a fine anno”.

Bettaieb Loriot è convinto che i settori che offrono le migliori opportunità siano in questo momento il finanziario e l’industria e sostiene “Vale la pena citare il bond subordinato emesso dalle Assicurazioni Generali, un rating doppia A, che per il solo fatto che la società ha sede in Italia offre un rendimento di 480 punti base al di sopra del tasso governativo”. Ma, come sottolineato sempre da CorrierEconomia, casi di rendimenti generosi nel mondo delle emissioni bancarie subordinate un segmento adatto unicamente agli investitori professionali e che può essere raggiunto dai privati attraverso i fondi obbligazionari specializzati non sono un’eccezione.

Come dimostra il titolo perpetuo emesso dalla Banque Populaire de France il cui rendimento è di 450 punti base superiore a quello dei titoli di Stato transalpini. Il segmento dei bond emessi dalle aziende industriali offre, inoltre, uno spread di rendimento di circa un punto un punto e mezzo percentuale al di sopra dei governativi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il