BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sussidio di disoccupazione Governo Renzi: chi, come, quando può ricevere nuovo Naspi. Quanto sarebbe

Naspi: il nuovo sussidio di disoccupazione studiato dal governo Renzi. Come funzionerebbe e chi potrà beneficiarne. Promesso anche taglio tasse alle famiglie



Non sostituirà del tutto Aspi e Mini Aspi ma si affiancherà ad essi: si chiama Naspi e sarà la nuova forma di sostegno di reddito di disoccupazione che entrerà in vigore con questo nuovo governo Renzi e presenterà novità rispetto ad Aspi e Mini Aspi introdotti dell’ex ministro Fornero. La Naspi sarà il nuovo sussidio di disoccupazione universale, destinato a tutti coloro che perdono il posto di lavoro , compresi i meno protetti tra i precari, come i collaboratori a progetto.

La Naspi spetterà a tutti coloro che perdono il posto e hanno lavorato almeno tre mesi, durerà al massimo due anni per i lavoratori dipendenti, e avrà un valore per tutti al massimo di 1.100-1.200 euro mensili all'inizio del periodo di copertura per arrivare verso i 700 euro alla fine.

Potrà beneficiare dalla Naspi solo chi fa servizi socialmente utili e chi fa corsi seri di formazione e aggiornamento professionale. Se Aspi e mini-Aspi, pur includendo un numero di persone più alto di quello coperto in precedenza dai vecchi sussidi alla disoccupazione, escludono dalle tutele una folta platea di lavoratori precari, come quelli assunti con una collaborazione coordinata e continuativa o a progetto, a cui si aggiungono le cosiddette false partite iva, cioè gli impiegati classificati come lavoratori autonomi ma che, di fatto, lavorano per una sola azienda committente, alla quale sono legati da un forte vincolo di subordinazione, Renzi si propone di estendere la Nuova Aspi anche a queste categorie di precari, purchè con almeno 3 mesi di contribuzione versata.

Inoltre, vorrebbe estendere fino a due anni la copertura contro la perdita dell'impiego per chi oggi è assunto a tempo indeterminato e ha diritto all'Aspi ordinaria. Renzi inoltre ha precisato, insieme alla nuova Naspi, “Noi ascolteremo tutti ma quello che c’è da fare lo sappiamo e lo faremo pensando ai cittadini”.

Spiega che l’abbassamento delle tasse che sarà portato mercoledì in Consiglio dei ministri deve servire soprattutto “per lasciare qualche decina di euro in più nelle tasche delle famiglie a chi per esempio guadagna 1500 euro al mese. Chi prende 1200 euro, se arriva a 1300 non credo che quelli in più li metterà nel risparmio”.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il