BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Migliori fondi di investimento Borse Globali, Asia, Mercati Emergenti 2014 del Morning Star Awards

I finalisti Azionari del Morning Star Awards: quali sono. Il premio finanziario sarà assegnato il prossimo 26 marzo a Milano




L’appuntamento è in programma il prossimo mercoledì 26 marzo a Milano, giorno in cui saranno assegnati i Morningstar Awards, che premieranno l’eccellenza nella gestione dei fondi. I premi sono assegnati ai fondi e alle case di gestione che hanno creato valore per gli investitori, realizzando le migliori performance corrette per il rischio, all’interno di una categoria o gruppi di categorie Morningstar, nel corso del 2013 e degli ultimi cinque anni.

Si tratta di un premio per i migliori gestori con portafogli e che hanno saputo navigare meglio tra le opportunità e i rischi del mercato globale. Sul podio dei finalisti dei Morningstar Awards italiani diversi finalisti nelle categorie azionari internazionali, azionari Emergenti e azionari Asia Pacifico.

Tre finalisti su ogni podio, ma solo uno verrà premiato, sulla base dei risultati di breve e medio periodo corretti per il rischio, dopo una valutazione di aspetti qualitativi, che vanno dalla capacità della sgr di fare delle economie di scala al know how del gestore passando per gli investimenti in innovazione tecnologica.

I tre finalisti degli Azionari Internazionali Large Cap sono DB Platinum Branchen Stars R1 Acc; Nordea-1 Global Value BP Euro; e Benchmark; sul podio degli Azionari Mercati Emergenti Carmignac, Comgest Growth Gem Promis Coms Eur, Fidelity Emerging Markets A-Eur, e Bemchmark; tra gli Azionari Asia e Pacifico CB- Accent Lux Far East Equity B; Fidelity Pacific A- Acc-Eur; M&G Asian Eur; e Benchmark- Msci Ac Asia Pac.

Tra i finalisti in corsa per il Morningstar Awards 2014, nella categoria azionari internazionali, di Nordea-1 Global Value BP Euro. Con un patrimonio di oltre 62 milioni di euro, è denominato nella valuta unica e, quindi, senza rischio di cambio e per sottoscriverlo bastano 50 euro.

Il gestore Joern Linde Andersen, spiega che l’obiettivo del fondo “È sempre stato quello di avere un portafoglio in grado di difendere al massimo il patrimonio degli investitori durante le fasi negative e ottenere il migliore rendimento nel lungo termine, con bassa volatilità, nei periodi di rialzi.

Da quando gestisco il fondo, gennaio 2008, siamo passati attraverso diverse condizioni dei mercati finanziari: dal crollo del 2009, a una delle fasi rialziste più marcate degli ultimi cinque anni e sono riuscito a portare a casa, dal lancio alla fine di febbraio 2014, una performance cumulativa del 31,57%, al netto dei costi, ad eccezione delle eventuali commissioni d’ingresso, battendo l’indice di riferimento l’Msci World che, nello stesso periodo, si è fermato al 27,78%”.

Secondo Andersen questo prodotto è perfetto per gli investitori che vogliono dormire sonni tranquilli, perché consente un’esposizione su società di grandi dimensioni, sottovalutate che resteranno sul mercato per molte generazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il