BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Professionisti autonomi e PMI : detrazioni, taglie tasse Governo Renzi. Non solo aumento busta paga

Aumento stipendi in busta paga per i dipendenti pubblici da maggio ma anche nuove detrazioni per i lavoratori autonomi: le novità annunciate dal viceministro dell’Economia Casero




Non solo aumento in busta paga per i dipendenti pubblici dal primo maggio, come annunciato dal premier Renzi: “La rivoluzione fiscale non finirà a maggio e non riguarderà solo i lavoratori dipendenti. Proprio nel mese in cui i primi 80 euro entreranno nelle buste paga, attueremo quella parte della delega fiscale che consentirà ai lavoratori autonomi a basso reddito di pagare meno tasse e di farlo in maniera più semplificata.

Mentre per le famiglie cercheremo di introdurre maggiori detrazioni sui figli”. Queste le ultime novità annunciate da Luigi Casero, viceministro dell’Economia. Questa volta le novità riguarderanno i lavoratori autonomi. Casero spiega che “Per i lavoratori autonomi e le imprese molto piccole non finisce qui.

Pensando alle fasce di reddito più basse, che più o meno corrispondono a quelle che trarranno vantaggio dalle detrazioni Irpef, la delega fiscale prevede un alleggerimento sia in termini di maggiore semplificazione degli adempimenti, sia in termini di forfettizzazione di quanto dovrebbero versare”.

Chi ha, dunque, un reddito basso, secondo le ultime dichiarazioni del viceministro Casero potrà beneficiare di più detrazioni Irpef, e altre detrazioni riguarderanno i figli a carico delle famiglie, il cui aumento è un altro obiettivo principale del Governo Renzi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il