BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Test medicina,professioni sanitarie,architettura,veterinaria 2014: no bonus maturità

Cancellato per quest’anno bonus maturità per test di ingresso alle Facoltà universitarie a numero chiuso. Calendario prove, iscrizioni e domande




Potrebbe tornare, come annunciato dal neo ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, ma non da quest’anno, il bonus maturità che ha fatto discutere scatenando molte polemiche lo scorso anno. Ma l’ipotesi in ballo è che dal prossimo anno torni, perché, secondo il nuovo ministro, non si può arrivare all’Università prescindendo dal percorso di studi precedentemente svolto.

La notizia ufficiale è comunque per quest’anno non sarà valido, anche perché manca già poco all’inizio dei test di ingresso alle Facoltà universitarie a numero programmato. Rispetto agli anni scorsi, infatti, quest’anno i test partono dal prossimo mese di aprile. Per la precisione il calendario prevede l'8 aprile la prova per gli aspiranti studenti di Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria (lingua italiana); il 9 sarà poi la volta di Medicina Veterinaria; il 10 di Architettura; il 29 di Medicina e Chirurgia (lingua inglese); e, post vacanze estive, il 3 settembre, saranno impegnati solo coloro che sosterranno il testo per le Professioni sanitarie.

Anche quest’anno la graduatoria sarà, per ogni corso di laurea, unica a livello nazionale. I risultati delle prove saranno pubblicati il 22 aprile 2014 per medicina e chirurgia-odontoiatria, il 23 aprile 2014 per veterinaria e il 24 aprile 2014 per architettura. Le graduatorie di merito nazionali saranno pubblicate il 12 maggio 2014.

Confermato poi il numero dei quesiti (60) e il tempo a disposizione (100 minuti), mentre le domande saranno organizzate in maniera diversa rispetto allo scorso anno. In base alle iscrizioni pervenute, quest'anno rigorosamente in via telematica, e che domani, martedì 18 marzo, dovranno essere confermate, sono oltre 90mila i candidati che in aprile parteciperanno ai test d'ingresso per contendersi i 20mila posti complessivi delle facoltà di medicina, odontoiatria, architettura e veterinaria degli atenei pubblici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il