Btp Italia Aprile 2014: differenze e novità in questa nuova emissione, collocamento. Cosa cambia

Nuova emissione Btp Italia dal 14 aprile: sale da quattro a sei anni la durata. Come acquistarlo, chi può farlo e quando. Istruzioni e informazioni

Btp Italia Aprile 2014: differenze e nov


In programma una nuova emissione, la sesta, per il Btp Italia, che nelle sue precedenti emissioni ha riscosso un gran successo: appuntamento in calendario il prossimo 14 aprile.

Come per le altre emissioni, chi acquista il Btp Italia e lo detiene fino alla scadenza avrà un premio fedeltà; anche per questa emissione il Btp Italia sarà a cedola semestrale agganciata all'inflazione italiana più un rendimento minimo, che non è stato ancora annunciato; prevede zero commissioni di collocamento e potranno essere sottoscritti direttamente attraverso la propria home banking, purché abbia attiva la funzione trading, grazie all’accordo stipulato tra il Tesoro e Borsa Italiana.

Inoltre il gruppo London Stock Exchange Group metterà a disposizione la propria piattaforma digitale per l’acquisto dei Btp Italia. Il taglio minimo acquistabile resta di mille euro o multipli.

Una novità rispetto al passato: per la sesta emissione del Btp Italia, infatti, il Tesoro ha deciso di fissare in sei anni la durata al posto di quattro anni. Il collocamento del nuovo Btp Italia avverrà in due fasi, una prima fase di tre giorni dedicata alla clientela retail -possibilità di riduzione a soli due giorni per chiusura anticipata- e una seconda fase di solo un giorno, precisamente il 17 aprile, in cui il nuovo Titolo di Stato sarà acquistabile solo dagli investitori istituzionali.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il