BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti personali non solo mutui Marzo 2014 migliori: Poste italiane, Bnl, Compass, Fiditalia

Nuove offerte prestiti personali da Poste Italiane, Bnl, Unicredit e non solo. Le migliori. Quale scegliere in base alle proprie esigenze e condizioni




Sono diversi gli italiani che in questi ultimi mesi stanno ricorrendo alla richiesta di prestiti personali ma se fino a qualche tempo fa il prestito serviva per acquistare un'auto nuova, per ristrutturare immobili, acquistare mobili, elettrodomestici o spese impreviste extra, oggi, invece, si ricorre al prestito personale per sostenere le spese anche quotidiane che tante famiglie non riescono a fronteggiare con il solo stipendio mensile.

O perché la crisi ha portato alla perdita di lavoro di un membro della famiglia, e con i prezzi della spesa di oggi e i carichi fiscale non ce la si fa ad arrivare a fine mese. E così gli istituti di credito si sono adeguati ai cambiamenti e stanno pensando prodotti in grado di soddisfare le nuove esigenze degli italiani.

BNL Gruppo BNP Paribas propone, per esempio, il finanziamento Revolution Più, pensato per quanti devono sostenere spese consistenti, permette di ottenere una cifra compresa tra 5000 e 100.000 euro, ed è proposto nella taglia Large e XXL.

Per la taglia Large gli importi erogabili partono da 5000 euro per un piano di ammortamento che va da sei a sessanta mesi; mentre per la taglia XXL la cifra minima erogabile è di 10.000 euro e la restituzione può avvenire in un periodo compreso che va da sessantuno a 120 mesi. Il tasso di interesse è sempre fisso per qualsiasi taglia e l'eventuale assicurazione a copertura del prestito è a discrezione del cliente.

Altre buone proposte arrivano da Unicredit, che lancia invece CreditExpress Mini, prestito personale pensato per chi deve sostenere piccole spese, che prevede un importo minimo di 1.000 euro per arrivare anche a massimo di 3.000; il finanziamento è molto flessibile ed è rimborsabile in 18/36 mesi con piccole rate fisse; e Poste Italiane, che ha lanciato invece Prontissimo, che eroga somme che partono da un minimo di 1.750 euro e arrivano a un massimo di 20.000 euro, dura 24/84 mesi, e il rimborso avviene tramite bollettini postali o bonifico bancario.

Compass propone poi il prestito personale Leggero, che per tutto il primo anno consente di pagare una rata piccola rispetto a quelle degli anni successivi. Dal secondo anno in poi, infatti, è il cliente a scegliere l’importo definitivo della rata da pagare.

Questo prestito finanzia una somma fino a venticinquemila euro, può essere chiesto da tutti i lavoratori e i pensionati con regolare busta paga o di dichiarazione dei redditi in caso di lavoratori autonomi; e da cittadini stranieri che, oltre al permesso di soggiorno, dovranno dimostrare di essere residenti in Italia da almeno un anno.

Le rate possono essere pagate tramite accredito su conto corrente bancario, con gli appositi bollettini postali, nelle ricevitorie Sisal e nei punti Lottomatica. Infine, Fiditalia propone il prestito Multipremia, dedicato sia ai lavoratori con regolari contratti a tempo determinato e indeterminato, sia ai lavoratori autonomi.

Scegliendo questo prestito si possono richiedere da 3mila a 30mila euro, la durata delle rate varia da trentasei a ottantaquattro mesi, e ha tan fisso, all’apertura è massimo 10,40% che, in caso di versamenti puntuali, scenderà nell’ultimo piano fino al 4,95%; e taeg comprensivo di tutte le spese di gestione, di un massimo di 15,77%.

Per chiedere il prestito, oltre ai documenti di identità, codice fiscale, tessera sanitaria, carta d’identità, servono le ultime tre buste paga o il cedolino della pensione, la dichiarazione dei redditi o il Cud. Nel caso il prestito personale sia chiesto da un lavoratore extracomunitario, è necessario esibire anche il permesso di soggiorno.   

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il