Borsa italiana, azioni, obbligazioni, Btp 2014: previsioni. Investimenti stranieri sempre maggiori

Dopo il fondo americano BlackRock anche la Banca centrale cinese decide per investimenti in Italia: il mercato italiano torna ad essere interessante per gli stranieri. Situazione e previsioni

Borsa italiana, azioni, obbligazioni, Bt


Dopo che il fondo americano BlackRock, il maggiore gestore del risparmio al mondo, tra fine febbraio e marzo ha comprato azioni di un pò tutte le banche italiane, aumentando la quota in vari istituti, tra cui Banca Mps, Mediobanca, Intesa Sanpaolo e Montepaschi, muovendosi anche su Unicredit, ora tocca alla Banca Centrale della Cina.

E sembra che investire in azioni e titoli italiani sia diventata un’operazione cara agli stranieri. E se il fondo americano punta sulle banche, la Banca centrale cinese ha stabilito partecipazioni in Eni ed Enel, le due società italiane a maggior capitalizzazione

A comunicare la novità è stata la Consob, l'istituto che vigilia sul mercato finanziario italiano, che ha reso noto che l'istituto centrale di Pechino detiene il 2,102% di Eni e il 2,071% di Enel. La nuova partecipazione annunciata dalla Banca centrale cinese rappresenta un ulteriore segnale di interesse da parte degli investitori stranieri verso il nostro Paese ed è conferma di quanto il mercato italiano potenzialmente esprime.

Lo stesso colosso Jp Morgan, qualche giorno fa, ha espresso parere favorevole sul debito pubblico di Italia e Spagna i cui tassi potrebbero scendere ancora di 25-30 punti base.

Il rinnovato interesse degli investitori stranieri potrebbe, dunque, rappresentare il rinnovato entusiasmo e la ritrovata vitalità di un mercato italiano ultimamente fortemente in crisi, ma forte per uscire dalle difficoltà di questi ultimi anni, decisamente troppo altalenanti.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il