BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: ricalcolo con sistema contributivo per uscita prima

Andare prima in pensione con sistema contributivo: potrebbe penalizzare molti rispetto a sistema retributivo. Al momento si tratta solo di un’ipotesi




Inps pronto al ricalcolo di pensioni con sistema contributivo: secondo il direttore generale dell’Inps Mauro Nori, nonostante complesso, il ricalcolo degli assegni pensionistici di tutti i lavoratori applicando il sistema contributivo è possibile.

La verifica potrebbe essere limitata agli assegni più alti, le cosiddette pensioni d’oro; e a coloro che vogliono andare in pensione in modo flessibile e quindi lo fanno andando con i contributi effettivamente versati. Ma al momento si tratta di una mera ipotesi, anche se comunque qualcosa và fatto sul tema delle pensioni flessibili.

Obiettivo dell'esecutivo e dell'Inps è quello di riequilibrare gli squilibri tra sistema retributivo, quello in vigore prima della legge Fornero, e contributivo. Si tratta di ricostruire la carriera previdenziale di milioni di italiani, e, sicuramente, il confronto tra quanto versato e quanto incassato da chi è andato in pensione di anzianità tra 2008 e 2012, secondo lo studio degli esperti Fabrizio e Stefano Patriarca su lavoce.info, parla chiaro: i contributi versati coprono solo in parte la pensione erogata dall'Inps, con punte di squilibrio fino al 34%. Ciò significa che oggi chi riceve una pensione oltre i 3.000 euro è come se ricevesse un terzo dell'assegno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il