Mutui Aprile 2014 variabili e fisso migliori. Tassi, condizioni, durata. Confronto offerte

Torna a muoversi il mercato immobiliare e dei mutui: previsioni rosee per il mese di aprile. Quali sono le migliori e più convenienti offerte di questo mese

Mutui Aprile 2014 variabili e fisso migl


Se già da qualche settimana qualcosa sembra muoversi sul mercato immobiliare, tanto che tornano a crescere, seppur leggermente, le richieste di mutui, questo mese la lieve ripresa sembra confermata. Lo spread fra Btp e Bund scende e nel primo trimestre del 2014 si è registrato un incremento all'accesso ai prestiti bancari, sia per l'acquisto di case che per ristrutturazioni.

E le previsioni per il mese di aprile sembrano abbastanza rosee, con un +10% dell'erogazione dei mutui. E la convenienza sembra ancora essere dalla parte dei mutui a tasso variabile, considerando l’Euribor ai minimi. Ma ci sono anche coloro che continuano a preferire i mutui a tasso fisso, che fanno dormire sonni tranquilli, perché non soggetti ad eventuali oscillazione di mercato.

Per fare qualche esempio di offerte migliori e convenienti per questo mese, considerando una richiesta fatta a Milano da un impiegato di 35 anni per un mutuo di importo pari a 100 mila euro a 20 anni, per un immobile del valore di 200 mila euro, la migliore offerta sui mutui a tasso variabile è risultata quella proposta da Unicredit che offre il tasso pari al 2,57% e un Taeg del 2,78% (comprendendo gli interessi più tutte le spese).

La rata mensile, quindi, per un mutuo di 100 mila euro, è di 533 euro. A seguire troviamo l’offerta Webank, che propone il 2,82% di tasso variabile ed un Taeg del 2,88% e rata mensile di 546 euro; e quelle di Banca Sella, che ha la stessa rata mensile di WeBank ma con Taeg più alto, 2,90%; e di Deutsche Bank che offre un tasso variabile del 2,71% e Taeg al 2,90%, per una rata mensile di 540 euro.

Per quanto riguarda le migliori offerte a tasso fisso, spicca quella di Webank con il 4,80% di tasso fisso e 4,93% di Taeg e rata mensile di 649 euro; seguita da quella del Gruppo Banco Popolare con 646 euro e un tasso fisso del 4,75% (è il Taeg ad incidere del 5,17%).

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il