BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni: novità aggiornate e situazione. Necessario intervento e modifiche Governo Renzi urgenti

Situazione previdenziale attuale allarmante: i lavoratori atipici di oggi rischiano di non raggiungere mai i requisiti pensionistici richiesti. Servono modifiche necessarie




Pensioni sotto i mille euro per la maggior parte dei pensionati e giovani di oggi a rischio pensione: sono infatti tantissimi coloro che rischiano di non arrivare mai a raggiungere i requisiti pensionistici, pur pagando oggi i propri contributi.

La questione nel mondo previdenziale italiano rischia di sfuggire di mano e aggravarsi se non interverranno modifiche al sistema attuale. Da tempo, molti, fra sindacati, associazioni,  lavoratori e forze politiche, richiedono modifiche soprattutto dopo l’entrata in vigore delle norme Fornero che hanno generato problemi, caos e malumori.

Tra quota 96, esodati e condizione dei lavoratori precoci e usuranti, serve assolutamente un modo per districarsi in questi quadri ingarbugliati, senza considerare poi le cifre che vengono riconosciute. Se oggi è forte il gap fra chi riceve pensioni 'doro e chi riceve pensioni da fame, il futuro appare ancora peggiore e, secondo le previsioni, è la povertà la sorte che aspetta i lavoratori atipici e parasubordinati iscritti alla gestione separata.

Secondo le stime, infatti, i precari non arriveranno neanche alla pensione minima di 496 euro al mese. La situazione appare ancora più grave se si considera che i lavoratori atipici ormai rappresentano una quota rilevante degli occupati. Senza correzioni molti di loro, pur versando regolarmente i contributi, piuttosto onerosi considerata l’esiguità dei compensi, rischiano di trovarsi alla fine di una carriera oscillante e discontinua con una mini-rendita. Meno di una mezza pensione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il