Aliquote finanziarie aumento 26% conti deposito, obbligazioni, azioni Luglio ufficiale. No Bot e Btp

Dal prossimo luglio sale la tassazione sulle rendite finanziarie: via libera all’aumento dal 20 al 26 con Def 2014 approvato ieri dal Consiglio dei ministri

Aliquote finanziarie aumento 26% conti d


Via libera all’aumento dell’aliquota della tassazione sulle rendite finanziarie che sale dal 20 al 26%. Si dovrebbe partire dal prossimo mese di luglio. Questa una delle misure contenute nel Def 2014 approvato ieri dal Consiglio dei ministri.

E così, se sui titoli di Stato (Bot e Btp) continueremo a pagare il 12,5%, su azioni, obbligazioni, conti, la tassa sulle rendite finanziarie, cioè sugli interessi e sui guadagni in conto capitale, salirà dal 20 a 26%, probabilmente già dal primo maggio.

Si tratta di un aumento molto criticato ma che in realtà allinea l’Italia al resto d’Europa dove già l’aliquota si attesta sul 25%. Ma in Italia le cose sono diverse rispetto agli altri dei Paesi europei, perché noi sugli investimenti paghiamo anche una mini patrimoniale che dal primo gennaio è salita allo 0,2%.

Ed è proprio dietro questa mini patrimoniale che si cela il problema del reale rialzo delle tasse sulle rendite finanziarie, perché, se, come detto, portare l’aliquota al 26% non è una cosa negativa considerando che i nostri colleghi europei la applicano già, quello che rappresenta in totale un salasso è che all’aumento dell’aliquota al 26% bisogna sommare quell’ulteriore esborso dello 0,2% della mini patrimoniale sui prodotti finanziari.

Il Def prevede, inoltre, per il 2014 una crescita del Pil, il prodotto interno lordo, dello 0,8%, leggermente più bassa di quella stimata dal governo Letta, leggermente più alta di quella fissata dalle principali organizzazioni internazionali. Per il rapporto tra il deficit e il Pil, si indica il 2,6%. Secondo il documento del governo l’economia italiana è ancora ‘fragile e i risultati della manovra per la crescita si vedranno nei prossimi due-tre anni’.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il