BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2014 e Unico 2014: novità Agenzia Entrata e non solo questa settimana

Si avvicinano le date di scadenza per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi 2014: modelli 730 e Unico e relative informazioni sul sito dell’Agenzia delle Entrate




Si avvicinano le date di scadenza per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi 2014. Scadenza fissata al 30 aprile 2014 per la consegna del 730 2014, che deve essere presentato da lavori dipendenti e pensionati, al sostituto di imposta; al 31 maggio la consegna del 730 2014 al CAF o altro intermediario; e al 30 giugno per la trasmissione del 730 2014 da parte del sostituto o del CAF.

Per il modello Unico 2014, invece, per professionisti e lavoratori autonomi, le scadenze sono fissate dal 2 maggio al 30 giugno 2014 per la presentazione in formato cartaceo presso gli uffici postali, e il 30 settembre 2014 per la presentazione per via telematica. Il modello Unico 2014 si può presentare per via telematica, consegnandola personalmente in qualsiasi ufficio o avvalendosi dei servizi online messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. Con i modelli per la dichiarazione dei redditi quest'anno si può destinare il 2 per mille dell’Irpef ai partiti.

E, a poche settimane dal termine ultimo per la presentazione dei redditi 2013, le Entrate hanno divulgato le istruzioni per coloro che intendano destinare il 2 per mille all’Irpef a una formazione politica tra quelle che rispondono dei requisiti necessari per accedere al finanziamento. Il contributo può essere destinato ai partiti politici dotati di idoneo statuto ai termini di legge, con regolare applicazione interna di trasparenza e democraticità sui bilanci. L’elenco delle sigle politiche ammesse al finanziamento del 2 per mille, dunque, è quello trasmesso dall’apposita Commissione di garanzia degli statuti e per la trasparenza e il controllo dei rendiconti dei partiti politici direttamente al database dell’Agenzia delle Entrate, secondo i requisiti stabiliti nella nuova legge sul finanziamento pubblico.

Per destinare il 2 per mille ai partiti inseriti nell’elenco pubblicato dall’Agenzia delle Entrate, basta consegnare l’apposita scheda direttamente al sostituto d’imposta, in un qualsiasi ufficio postale o al professionista che eventualmente svolge la dichiarazione in vece del contribuente. Per consentire ai cittadini di affidare la propria percentuale alla politica, dunque, le barriere si abbattono e tutto diventa, improvvisamente, semplice.

Le Entrate, per il modello 730, chiariscono inoltre che cambiano le detrazioni per i figli a carico e le agevolazioni fiscali per ogni figlio passano da 800 euro a 950 euro, se i figli hanno meno di 3 anni, invece, le detrazioni passano da 900 euro a 1220 euro. Le deducibilità aggiuntiva per ogni figlio disabile a carico passa da 220 a 400 euro.

Prorogata la detrazione del 50% per interventi di ristrutturazione edilizia; e sono previste detrazioni del 19% per le erogazioni liberali in denaro in favore del Fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato; detrazioni fiscali del 19% previste per le spese mediche o farmaceutiche che eccedono la franchigia dei 129,11 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il