BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi 2014: chi, come, quando pagare. Scadenza rate. Calcolo prima casa, seconda casa,negozi, terreni

Dovrà essere pagata anche per prime case e da proprietari e inquilini: come funziona la nuova Tasi 2014, come e quando deve essere pagata




E' la nuova tassa sui servizi indivisibili comunali, quella tassa da versare cioè per illuminazione pubblica, manutenzione strade e parchi, ecc, dovrà essere pagata da proprietari e inquilini, ed è pari a 30 centesimi al metro quadro. La base imponibile della nuova Tasi è la stessa dell'Imu, e si ottiene moltiplicando un coefficiente per la rendita catastale. Saranno i Comuni a stabilire le aliquote di pagamento della nuova tassa, secondo quanto stabilito mesi fa in accordo col governo, e avranno facoltà di aumentarle dello 0,8 per mille. I soldi che ne saranno ricavati, verranno reimpiegati per le detrazioni a favore di famiglie in forti crisi economica.

La Tasi si pagherà anche sulle prime case, a differenza dell’Imu, ma ne sono esenti abitazioni utilizzate in maniera stagionale o saltuaria, abitazioni con un solo inquilino, abitazioni di persone che abbiano la residenza all'estero per più di sei mesi l'anno. Se l'abitazione è occupata da un soggetto diverso del titolare, come in caso di affitto, l'occupante dovrà pagare una percentuale variabile tra il 10 e il 30% dell'importo, mentre toccherà al titolare pagare il resto.

La Tasi si pagherà tramite bollettino postale o modello F24 e sono state fissate le scadenze di pagamento della nuova Tasi 2014 che dovrà essere versata il 16 giugno e il 16 dicembre, stesse date di scadenza pagamento dell’Imu, o pagata interamente in un’unica soluzione a giugno. Le date di scadenza saranno diverse in base ai Comuni che decideranno tempi e aliquote di pagamento.

Se, poi, per il 2014 i Comuni non comunicheranno nuove aliquote, detrazioni ed esenzioni dalla Tasi entro il 31 maggio prossimo, gli acconti per gli immobili diversi dalla prima casa saranno calcolati sulla base dell'aliquota dell'1 per mille.

E' possibile calcolare l'eventuale Tasi da pagare semplicemente cliccando sul seguente link e inserendo i dati richiesti

http://www.webmasterpoint.org/programmazione/programmazione/come_fare/calcolo-imu-saldo-seconda-rata.html

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il