BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fifa 15 e Fifa 14 Mondiali Brasile: caratteristiche e novità presenti in entrambi

FIFA 14 Mondiali Brasile è l'ultimo titolo di Electronic Arts, prodotto che punta tutto sul divertimento vero e proprio, abbandonando un po' dinamiche rigide come quelle della simulazione. E anticipa le caratteristiche di FIFA 15.




Il 12 giugno di quest’anno è una data che tutti gli appassionati di calcio aspettano, poiché rappresenta l’inizio dei mondiali, che si disputeranno in Brasile. Nell’attesa, il prodotto che contribuirà ad aumentare la passione verso questo sport è sicuramente FIFA 14 Mondiali Brasile, in uscita su Ps3 e Xbox 360, che si unirà a una folta schiera di videogiochi usciti in precedenza e che ormai hanno saputo catturare l’attenzione del pubblico videoludico.

Il titolo in questione, in uscita su Ps3 e Xbox 360, si presenta subito come un titolo dai colori sgargianti già dai menù del gioco; tutto accompagnato dai ritmi di musiche in perfetto stile brasiliano. Un netto contrasto rispetto ai titoli precedenti, dove si preferiva dare risalto ai contenuti, rispetto alla grafica allegra e colorata che vi accompagnerà nella parte gestionale del gioco.

Parlando del gameplay, FIFA 14 Mondiali Brasile dà la possibilità agli utenti di cimentarsi, oltre che nelle solite sfide in solitaria, anche in quelle online, riuscendo a creare un’atmosfera che ben ricalca quella dei mondiali di calcio. Durante le partite, infatti, non sarà strano vedere delle cut scenes in cui giocatori e spettatori esultano o si lamentano per qualche merito o presunto “torto” subito. Saranno presenti anche i modelli poligonali degli allenatori di ogni squadra, che interagiranno coi propri giocatori, cosa inusuale nei giochi di questo tipo.

Ma la vera differenza rispetto al passato risiede tutta nelle partite online, nelle quali Electronic Arts ha apportato alcune interessanti modifiche: innanzitutto sono state rese un po’ più accessibili e stabili rispetto al titolo precedente, con la possibilità di ribaltare la situazione a proprio favore, anche quando una partita si è persa, dando la possibilità al giocatore di rigiocare la partita andata male.

In sostanza, abbiamo di fronte un titolo che punta tutto sul divertimento arcade, allontanandosi un po’ da dinamiche prettamente “realistiche”, per dare spazio a un prodotto che ricalca in maniera “colorata” e dinamica quella che è l’atmosfera che solo un mondiale riesce a portare. Unica pecca, l’assenza dalla next gen.

C'è legittimamente da chiedersi se queste innovazioni introdotte saranno integrate anche in FIFA 15. Sicuramente sì, ma con ogni probabilità il prossimo numero della serie FIFA presenterà anche altre nuove caratteristiche che EA svelerà nel corso dell'anno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Gianluca Fiore
pubblicato il