BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Transcendence: trama, anteprima, recensioni, commenti nuovo film con Johnny Depp

In uscita nelle sale, il 17 aprile, 'Transcendence', film fantascientifico che vede Johnny Depp nella parte di un ricercatore di intelligenza artificiale.




Johnny Depp si è infine accaparrato un altro eclettico ruolo nel nuovo film di fantascienza in arrivo nelle sale italiane il 17 aprile, “Transcendence”, ovvero quello del dott. Will Caster, il più importante ricercatore di intelligenza artificiale al mondo. La trama si concentra sulle ostili reazioni da parte di estremisti nei confronti della tecnologia creata e portata avanti dal dottore, che dovrà vedersela con loro, per poi sfruttarli a suo vantaggio nel tentativo di testare la sua “trascendence” e migliorare quindi il frutto del suo lavoro scientifico nei riguardi dell’intelligenza artificiale.

Il dottor Caster, il cui intento è quello di creare una “suprema” intelligenza artificiale che colleghi in modo continuo la conoscenza umana a quella dei sentimenti e delle emozioni, verrà però messo in discussione dalla moglie Evelyn, interpretata da Rebecca Hall, e dal suo migliore amico, Max Waters, interpretato dall’attore Paul Bettany, i quali, essendo anche suoi colleghi ricercatori, cominciano a notare una certa smania di potere di Caster, condita da un’insaziabile sete di conoscenza che sembra stia portarlo alla rovina assoluta. Ma il loro timore giunge all’apice, quando capiscono che in realtà fermarlo è un’impresa quasi impossibile.

Il dottore, dopo aver subito un attentato nel quale rimane mortalmente ferito, sarà soccorso dai suoi amici, i quali prenderanno una difficile decisione: fare il download della sua anima in un calcolatore, per garantirgli l’immortalità.

Il film segna il debutto della regia di Wally Pfister, direttore della fotografia di Christopher Nolan, che ha anche contribuito all’Oscar del film Inception. Trascendence, quindi, vuole comunicare allo spettatore un senso di inquietudine scaturita dal potere che potrebbero acquisire un giorno le intelligenze artificiali, segnando un possibile declino della razza umana. Tema che, coi tempi che corrono, è sempre più recente, basti pensare che ormai la nostra vita sembra essere scandita da computer, smarphone, tablet e quant’altro. In questo, gli estremisti che vanno contro i metodi di Caster potrebbero rappresentare una sorta di “presa di coscienza” da parte di persone che hanno ben intuito sia i vantaggi dell’avvento dell’intelligenza artificiale, ma soprattutto i pericoli che un’era del genere potrebbe far scaturire, come un ipotetico Vaso di Pandora verso il quale l’uomo è portato sia a provare curiosità, che timore. Infine, nel cast del film troviamo anche un nome di spicco del cinema americano, come quello di Morgan Freeman.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Gianluca Fiore
pubblicato il