BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Indulto e amnistia: nuovo intervento Ministro Orlando. In aula i lavori legge vanno avanti

Al via due giorni di discussione in Commissione Giustizia su indulto e amnistia: le posizioni. Italia deve necessariamente risolvere il problema del sovraffollamento per non essere sanzionata




Oggi, 15 aprile, e mercoledì 16 in commissione Giustizia in programma la discussione dei quattro ddl sulle misure di amnistia e indulto, presentanti dai senatori Manconi, Compagna, Buemi, Barani. Il 23 aprile poi il ministro della Giustizia Orlando illustrerà le linee guida del governo per risolvere il problema del sovraffollamento carcerario in Italia. Del resto, entro il 28 maggio, data limite fissata dall’Ue per dare risposte in merito, si sta avvicinando.

E se il Belpaese non proporrà soluzioni sarà soggetto ad una fortissima sanzione. La Corte europea dei diritti dell’uomo, con la sentenza Torreggiani, ha condannato il nostro Paese per condizioni disumane e violazione dei diritti nelle carceri.

Lo stesso Orlando ha però dichiarato: “Abbiamo messo in evidenza progressi e punti critici. I progressi sono nei numeri: i circa 60mila detenuti a fronte di circa 45mila posti disponibili. Prima di una lunga serie di interventi eravamo arrivati a circa 40mila posti a fronte di una crescita tendenziale che puntava a circa 70mila detenuti” e ora l’obiettivo è “ridurre ulteriormente, arrivare a una forbice di circa diecimila unità”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il