BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi ultime notizie: novità poche nel 2014, ma annunciati cambiamenti nel 2015

Ipotesi pensione anticipata sembra tramontare: il 2014 porterà poche modifiche al sistema pensionistico. Cosa aspettarsi?




Esodati e pensionandi di Quota 96 aspettano ancora risposte alla loro condizione e per eventuali interventi necessari per risolvere due delle questioni diventate decisamente urgenti nel nostro Paese. Sono le questioni legate alle pensioni più importante su cui, però, il governo continua a non pronunciarsi in maniera definitiva, nonostante piani e promesse. L’attesa ora è per fine mese, limite fissato per un tavolo fra governo, parti sociali e Inps alla ricerca di soluzioni per gli esodati. E intanto, moltissimi aspettano ancora.

Negli ultimi mesi si sono susseguite richieste di interventi per modificare l’attuale sistema pensionistico che presenta diversi errori e lacune, sono state diverse poi le proposte volte a tale cambiamento, dai piani di uscita flessibile di Damiano, al prestito pensionistico di Giovannini, al piano prepensionamenti della Madia, ma nulla finora è stato fatto e nulla probabilmente in tal senso si farà fino alla fine di questo anno.

Se c’è, infatti, ancora chi guarda al 30 aprile, giorno in cui verrà presentata la riforma della pubblica amministrazione, come ad una possibile svolta nella speranza si dica sì al prepensionamento dei dipendenti pubblici, c’è invece chi sa benissimo che sarà complicato, se non impossibile, che ciò avvenga. Mancano le risorse e sarà difficile reperirle fino a fine mese per questa operazione. Sono altre, infatti, le priorità del governo ora.

E c’è chi guarda direttamente al prossimo 2015, anno in cui il presidente del Consiglio Renzi ha annunciato aumenti degli assegni pensionistici per chi riceve una pensione inferiore ai mille euro. E insieme al valore dell’assegno, potrebbero cambiare anche età e requisiti pensionabili. Ma per capire quali saranno le reali intenzioni del governo bisognerà ancora attendere e vedere intanto cosa farà concretamente in questi mesi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il