BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: DEF 2014 votato ufficialmente obbliga Governo Renzi a trovare soluzione e fondi

Def 2014 impone al governo il reperimento di risorse per la pensione dei Quota 96: situazione e previsioni. Si chiuderà davvero questa questione?




Delusi da un governo che solo qualche giorno fa ha bloccato per l’ennesima volta la possibilità di andare in pensione con i vecchi requisiti per 4mila insegnanti di Quota 96, sembra che i pensionandi della scuola possano ora tornare a sperare in un’inversione di rotta dopo l’approvazione del Def 2014 di ieri. Il documento, infatti, impone al governo la necessità di reperire i soldi necessari per chiudere una volta per tutte questa questione.

E’ ormai troppo tempo che, infatti, i docenti attendono l’agognata pensione e sono lì, in attesa, fra rabbia e polemiche, per errori della legge previdenziale oggi in vigore. L’ex ministro Fornero, infatti, nel formularla sembra aver ‘dimenticato’ che la fine dell’anno scolastico (31 agosto) non coincide con la fine dell’anno solare (31 dicembre) motivo per il quale le pensioni della scuola non possono scattare a dicembre nel bel mezzo dell’anno scolastico. E a causa di questo errore migliaia di insegnanti sono bloccati da tempo nonostante abbiano maturato i requisiti per la loro pensione.

Il documento, presentato da Renzi insieme al ministro dell'Economia Padoan, prevede una crescita del Pil per il 2014 dello 0,8% e che vengano recuperate le risorse per mandare in pensione chi ha raggiunto i requisiti, quei circa 4mila interessati di cui si parla da tempo ma che potrebbero essere anche di più.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il