BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti deposito, obbligazioni, azioni, Bot, Btp: aumento ufficiale tasse aliquota 26% ma solo alcuni

Tassazione sulle rendite finanziarie sale dal 20 al 26%: stangata per i risparmiatori in arrivo da luglio. Esempi quanto costerà




Non cambia nulla per Bot e Btp ma sale l’aliquota sulla tassazione finanziaria dal 20 al 26% su tutti gli altri prodotti finanziari, da azioni ed obbligazioni a conti deposito, e fondi. La misura sarà in vigore dal prossimo mese di luglio. Dunque, l’aliquota della tassazione sulle rendite finanziarie salirà dal 20% al 26%, con l’obiettivo di incassare 2,6 miliardi, che per coprire il taglio del 10% dell’Irap.

A rendere più ‘grave’ questa decisione, il fatto che, insieme all’aumento dell’aliquota sulla tassazione delle rendite finanziarie, bisogna considerare anche la cosiddetta mini patrimoniale, l'imposta di bollo del 2 per mille, che chiaramente sommate rappresentano una vera stangata per i risparmiatori.

I risultati è che l’aliquota sale dal 20 al 26% che, insieme alla mini patrimoniale, arriva anche al 36%. Cosa cambia con la nuova aliquota più alta? Per fare un esempio dell’effetto che avrà sui nostri investimenti, ipotizzando di investire 100 euro in Borsa ne pagheremo al Fisco 26 e non più 20. Se si investono 100mila euro e se ne ricavano 2mila euro lordi, in realtà 200 euro ‘costano’ di patrimoniale, mentre altri 520 si pagano per la tassazione al 26%, per cui il guadagno netto è di 1.280 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il