BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2014 e Unico 2014: istruzioni compilazione, detrazioni. Novità quest'anno dichiarazione redditi

Date di scadenza presentazione dei modelli per le dichiarazioni dei redditi percepiti nel 2013: quali sono, quando vanno presentati e novità previste




E’ tempo di dichiarazione dei redditi e per fornire gli ultimi chiarimenti a chi dovrà presentare modello 730 o Unico ecco una serie di informazioni da ricordare, a partire dalle scadenze. Chi compila il modello 730 deve tenere a mente due date: il 30 aprile se si presenta il modello al proprio sostituto d’imposta, e il 31 maggio se si presenta invece a Caf e professionisti abilitati. La novità è che quest’anno possono presentare il 730 anche coloro che non hanno un sostituto di imposta ed anche in questo caso la scadenza di presentazione è il 31 maggio. Può presentare il 730 senza sostituto di imposta chi ha perso il lavoro e richiede rimborsi fiscali.

Per quanto riguarda invece Unico 2014, professionisti e autonomi dovranno presentarlo entro il 30 settembre in via telematica o tramite modello cartaceo fra il 2 maggio e il 30 giugno.

Passando alle altre novità previste per quest’anno nella compilazione dei modelli per la dichiarazione dei redditi, è importante sottolineare che nel 730 cambiano alcune detrazioni fiscali, a partire da quelle previste per i figli a carico. E’ stato, infatti, aumentato l’importo delle detrazioni per figli a carico, che è salito da 800 a 950 euro per ciascun figlio di età pari o superiore a tre anni; da 900 a 1.220 euro per ciascun figlio di età inferiore a tre anni; e da 220 a 400 euro l’importo aggiuntivo della detrazione per ogni figlio disabile. Cambiano anche le detrazioni previste per  interventi di ristrutturazione edilizia e bonus mobilie d energia, che sono stati prorogati.

Si riduce poi da 1291 euro a 630 euro l’importo complessivo su cui calcolare la detrazione del 19% sui premi di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni; mentre salgono dal 19 al 24% le detrazioni previste per erogazioni liberali in favore di partiti e movimenti politici e per le Onlus.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il