BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conti deposito Aprile 2014: migliori offerte aggiornate. Rendimenti, condizioni, tassi di interesse

Le migliori offerte di conti deposito di questo mese di aprile 2014: quale scegliere e migliori rendimenti assicurati




Mettere da parte un po’ di soldi e investirli per maturare qualche rendimento è il pensiero di tante famiglie italiane che nonostante questo periodo di crisi sono riuscite a mettere da parte qualche piccola somma. E quale migliore investimento di un conto deposito, sicuro e che garantisce rendimenti.

Tra le migliori offerte di questo mese di aprile 2014 spiccano quelle di Conto Deposito di ContoInCreval, conto ad alto rendimento di Credito Valtellinese, che si gestisce via web, permette di investire somme da 5.000 a 200.000 euro, e permette di vincolare i propri risparmi per 6, 12, 18 o 24 mesi e per un vincolo a 6 mesi offre il 2,25%; per un vincolo a 12 mese il 2,50%; per un vincolo a 18 mesi il 2,75%; per un vincolo a 24 mesi il 3%.

Altra buona offerta è quella del conto Rendimax Vincolato di Banca Ifis che propone un tasso di interesse netto dell’1,92 % (2,40% lordo) per vincoli a 12 mesi. Per questo conto non è necessario aprire un conto corrente di appoggio nella stessa banca Ifis, bisogna depositare inizialmente mille euro e prevede anche l’estinzione anticipata.

Diverse poi le offerte di conto deposito di Fineco, CashPark Open e CashPark Investing. CashPark Open è un conto deposito vincolato a un mese incluso nel conto corrente Fineco che propone un interesse lordo del 0,5% sui risparmi lì inseriti; può essere attivato solo per tutta la liquidità eccedente i 5 mila euro presenti nel conto corrente associato; mentre CashPark Investing è attivabile fino al 31 maggio e permette di investire somme da un minimo di 10 mila euro.

Conveniente anche la proposta del conto deposito di CheBanca!, a zero spese, che offre un interesse netto dell’1,60% (lordo 2,00%) per un vincolo di 12 mesi con un versamento minimo iniziale di 1 euro e una giacenza massima di 3 milioni di euro. Questo conto prevede l’estinzione anticipata, con l’applicazione di un tasso creditore nominale annuo lordo pari all’1%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il