BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui Aprile-Maggio 2014: tassi in calo, offerte in aumento,ma importo prestito medio in calo ancora

Calano i tassi di interesse sui mutui ma aumento i costi accessori, ed anche di molto: il Codacons avverte. Ultimi dati




Nel 2013 diminuisce gli importi medi dei mutui, pari a 141.254 euro, più bassi del 3,5% rispetto al 2012, secondo quanto emerge dall’analisi di Crif sui dati relativi all’importo medio erogato alle famiglie italiane durante il 2013 distinto per le diverse forme tecniche del credito al dettaglio (mutui, prestiti personali e prestiti finalizzati).

Dai dati del Crif emerge che a fine 2013 il tasso medio di interesse sui mutui si è attestato al 3,4% circa, confermandosi al di sopra della media europea e il calo degli importi medi dei singoli contratti è specchio della prudenza delle famiglie italiane, che vivono condizioni di difficoltà o comunque di incertezza economica e questo ha determinato una debole propensione a chiedere agli istituti di credito forme di finanziamento.

Se poi da una parte calano i tassi di interesse sui mutui attualmente disponibili, il Codacons, da’altro canto, avverte di fare attenzione nel momento in cui si richiedono mutui, come anche prestiti personali, perché a pesare, ma in maniera nascosta, potrebbero essere i costi nascosti. Secondo l’Associazione, infatti, “Le banche hanno peggiorato tutte le condizioni possibili immaginabili. Per i mutui hanno alzato gli spread, i costi di istruttoria e si è ridotto il rapporto tra mutuo e valore casa”.

Inoltre, come riporta una nota, ‘se prima della crisi economica i mutuatari più fortunati potevano ottenere anche uno spread di solo lo 0,6%, adesso non si scende sotto il 2,1% e le banche se ne vantano pure con le pubblicità. I costi di istruttoria, invece, prima della crisi erano in media attorno ai 200/250 euro, mentre adesso bisogna pagare fino a 700 euro’.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il