BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: le novità e il punto aggiornato questa settimana

Entro fine mese possibile soluzione definitiva per questione esodati: Partita intanto quinta salvaguardia per gli esodati tutelati dall’ultima legge di Stabilità




La fine del mese di aprile potrebbe essere il tempo decisivo per dare risposte certe e definitive agli esodati, ancora in bilico alla ricerca di stabilità. E dopo la conferma del tavolo che si terrà tra ministero del Lavoro, Commissioni Lavoro di Camera e Senato e Inps, annunciato dal ministro Poletti, crescono le aspettative per vedere finalmente chiusa una delle questioni di maggiore urgenza sociale del nostro Paese.

Poletti ha inoltre confermato: “Il Governo sarebbe al lavoro per offrire agli esodati della riforma Fornero uno scivolo, uno strumento normativo che consenta loro di collegarsi al pensionamento. L’obiettivo sarebbe una regola generale che dica che tutti quelli che arrivano a questa condizione possono avere questo tipo di trattamento, un’operazione da costruire tecnicamente bene per evitare di riprodurre problemi e per trovare un bilanciamento per riuscire a fare questa operazione in maniera efficace”. E starebbe anche studiando un piano per reintegrare nel mondo del lavoro i lavoratori over 50 anni.

Intanto, è partita la quinta salvaguardia per gli esodati tutelati dall’ultima legge di Stabilità e la scadenza per presentare domanda è fissata al prossimo 16 giugno prossimo. Devono presentare la domanda all’Inps: i lavoratori autorizzati alla prosecuzione volontaria della contribuzione prima del 4 dicembre 2011 con almeno un contributo volontario accreditato o accreditabile al 6 dicembre 2011; i lavoratori  in mobilità ordinaria al 4 dicembre 2011 e autorizzati alla prosecuzione volontaria della contribuzione successivamente a tale data; i lavoratori il cui rapporto di lavoro si è risolto entro il 30 giugno 2012 sulla base di accordi individuali; i lavoratori il cui rapporto di lavoro sia cessato per risoluzione unilaterale, tra il primo gennaio 2007 e il 31 dicembre 2011.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il