BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui Aprile-Maggio 2014: migliori offerte surroga. Come fare a cambiare mutuo

Surrogare un mutuo: cosa vuol dire, come fare e procedere prima al confronto tra le offerte disponibile per la scelta migliore e più conveniente




Con la crisi che colpisce le famiglie italiana e numerosi mutuatari, sono diversi coloro che vorrebbero cambiare cambia per un’offerta di mutuo migliore. Per farlo devono ricorrere alla cosiddetta surroga, operazione che offre la possibilità di cambiare il mutuo spostandolo dalla banca in cui è stato acceso ad un’altra che garantisce migliori condizioni, per esempio il tipo di tasso o lo spread bancario, e la durata.

Per surrogare un mutuo, il mutuatario deve richiedere in forma scritta alla nuova banca di acquisire dalla precedente il debito residuo e, dopo aver comunicato la data di formalizzazione dell’operazione, la nuova banca stilerà il contratto di mutuo con il cliente, la quietanza di pagamento avuta, e il consenso alla surroga. La sottoscrizione della surroga deve avvenire alla presenza di un notaio che avrà il compito di autenticare le sottoscrizioni.

Per procedere alla surroga di un mutuo sarebbe consigliabile prima valutare tutte le offerte disponibili, per trovare la migliore, confrontarla con il mutuo acceso e capire se ci siano condizioni migliori e più convenienti tale da consentire la surroga.

Secondo il portale di confronto SuperMoney, prendendo il caso di un mutuo da surrogare di 30 anni, a tasso fisso e del valore di 150 mila, è emerso che le banche che offrono le proposte più convenienti, a Milano, sono Bnl che offre il mutuo TrasfromamutuoBnl, a tasso fisso, con rate 832,96 euro e un Taeg del 5,46%, e non prevede spese di istruttoria; ed Hello Bank! che propone, invece, il mutuo Hello! Home Fisso a rate da 832,96 euro e Taeg del 5,46%. Stesse banche le più convenienti anche per Roma e a Palermo.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il